Cosa succede a Milito? Giocatore finito? Momento no? Mancanza di stimoli? Dov’è finito il Milito dell’anno del triplete?
Queste sono le domande che leggo e sento per i media e tra i tifosi. La situazione del Principe del Bernal sembra ricordare il declino degli ultimi nostri bomber come Crespo, Cruz, Vieri o Adriano ma la situazione è nettamente diversa rispetto a questi ultimi 2 perchè la forma fisica (ecludendo gli utlimi 2 grossi infortuni) non è in disussione, Diego corre e si sbatte per cercare il gol e non sembra goffo o sovrappeso; mentre rispetto a valdanito e al jardinero il calo non sembra dovuto all’età in quanto il loro calo è arrivato intorno ai 34 anni contro i 32 di Milito.
Quindi solo un problema psicologico? Non credo, potrebbe esserci anche un problema tattico e forse Diego soffre la possibile convivenza con Pazzini ed essendo un’attaccante abituato a stare “solo” in area (vedi nel Genoa e unica punta con Eto’o largo e lui al centro nell’anno del triplete) non riesce a trovare i suoi spazi nel modulo con le 2 punte.
Logicamente a queste domande è difficile dare delle risposte reali ma si possono fare solo delle supposizioni dettate anche dalla stima e dalla fiducia che può avere ancora ognuno di noi in questo giocatore e l’unica vera speranza e che il Principe possa tornare almeno al 50% di quel Diego che ci ha fatto sognare e gioire in questi anni nerazzurri. FORZA DIEGO!! NOI SIAMO CON TE!