Tra infortuni, falli di mano e Var l’Inter riesce a prendersi i 3 punti e ad arrivare al Derby a meno 1 dal Milan.
Handanovic (6) non tocca un pallone per tutta la partita, segnale di un dominio nerazzurro.
Cedric (6) sbaglia qualche giocata, ma è molto efficace nella fase offensiva nel 3-5-2. De Vrij (7) non sbaglia niente e tiene la porta inviolata anche questa volta, mentre lo sfortunato Miranda (6) gioca un buon primo tempo, rompendosi anche il naso. Sostituto da Ranocchia (6,5) che con sicurezza ferma i pochi attacchi avversari. Dalbert (6) corre tantissimo, sbagliando alcuni interventi ma dimostrando di avere talento e voglia.

Brozovic (5) non gioca una bella partita. Match che per lui si conclude dopo 42 minuti per infortunio; lascia il campo per fare spazio ad un Candreva (6) che nonostante tutto prova a giocarsi le sue possibilità. Gagliardini (6,5) sinceramente, non gioca una bella partita ma con un goal da attaccante vero riesce a far rivalutare la sua prestazione. Asamoah (7) secondo me uno dei migliori, cambia 3 ruoli passando dall’attacco alla difesa. Riesce comunque a fare una buona gara. Joao Mario (5,5) sbaglia troppo, anche se alcune sue giocate mettono in risalto la sua tecnica portoghese, ma non basta per una sufficienza.

Politano (7), oltre al gran goal, si dimostra l’uomo ideale per questa inter. Voglia, velocità e determinazione. In vista dei prossimi impegni viene sostituito da Borja Valero (6) che tiene bene la posizione, smistando i palloni. Lautaro (7,5) è sicuramente il migliore. Gli viene annullato un goal splendido e per 90 minuti mostra sprazzi di tecnica pura. Tanti applausi per lui.

Spalletti (7) riesce, nonostante i diffidati, gli squalificati e gli infortunati, a vincere ed a tenere vivo l’ambiente nerazzurro. Bravo Mister!
AMALA!