Un’ Inter bellissima vince a Praga e tiene vivo il discorso qualificazione, con una vittoria ma sopratutto una prestazione più che soddisfacente.
Handanovic (6,5) per poco para il rigore e compie due parate belle quanto decisive.
Skriniar (6,5) usa la sua fisicità in maniera efficace e chiude tutti gli spazi. Importante con i suoi rilanci nelle ripartenze.
De Vrij (6,5) sfortunato sul fallo da rigore ma domina sulle palle alte.
Migliore gara fin qui per Godin (7) che da difensore anticipa tutti e poi in fase offensiva imposta e si inserisce da vero leader.

Candreva (6,5) se all’inizio sbaglia molto, cresce nel secondo tempo con giocate splendide e inserimenti frequenti. Brozovic (6,5) spostato da interno di centrocampo, soffre la fisicità avversaria ma si rende spesso pericoloso, colpisce anche una traversa. Onore a Borja Valero (7) che nonostante i soli 45′ minuti giocati fin’ora entra in campo con voglia e personalità, inoltre tiene molto bene fisicamente. Viene sostituito da Gagliardini (s.v.) che torna dall’infortunio e recupera per le prossime partite.
Vecino (6,5) corre per 90′ minuti, non si arrende mai e si inserisce perfettamente in area di rigore. Al suo posto entra Esposito (6,5) che gioca da leader, si procura vari falli e semina il panico nella difesa avversaria. Biraghi (6) ancora intimorito dal palcoscenico europeo gioca con attenzione senza rischiare nulla. Viene sostituito da Lazaro (6,5) che con attenzione è qualità gestisce bene i palloni che gli capitano, fornendo l’assist per il goal del 2 a 1.

Strepitosa prestazione del duo offensivo nerazzurro. Lautaro (7,5) trova la sua prima doppietta europea e dimostra il suo talento anche stasera.
Lukaku (8) è il migliore in campo, criticato da tanti lui risponde con assist splendidi e goal. Si sblocca anche in Champions è dimostra che è sempre l’ultimo ad arrendersi.

Conte (7) diversamente da Dortmund, mette in campo dopo il primo tempo una squadra solida e concentrata. Vince la gara con la carta Esposito e tiene vivo anche il sogno Champions.

Amici nerazzurri, adesso tutti insieme dobbiamo accogliere il Barcellona con la nostra grinta che ci caratterizza perché l’Inter è pazza, non dimentichiamolo.
AMALA!!!