L’ Inter butta via questa vittoria e con lei le piccole possibilità di ambire allo scudetto.
Handanovic (5) se non ha responsabilità su 2 gol del Sassuolo, sul calcio di rigore poteva assolutamente fare meglio.
Bastoni (5) sbaglia la diagonale sul gol di Caputo e prende un giallo ingenuo. Ranocchia (5) non all’altezza degli attaccanti neroverdi, con una sua uscita sbagliata regala il vantaggio all’avversario. Viene sostituito da De Vrij (6) che non commette errori ma ciò non è servito per portare a casa la vittoria. Skriniar (5,5) gioca una grande partita guadagnando anche un rigore, purtroppo macchiata dal rosso nel finale. Salterà la trasferta di Parma.

Moses (5,5) tanta corsa ma poca concretezza. Viene sostituito da Candreva (5,5) che si effettua un buon assist, ma ha la responsabilità di aver sprecato l’occasione del doppio vantaggio. Gagliardini (4) assolutamente il peggiore in campo. Sbaglia molti interventi e spesso perde la sua marcatura. La traversa a porta vuota è solo la conclusione di una prestazione altamente insufficiente. Borja Valero (6,5) migliore in campo. Come ho sempre detto, quando chiamato in causa fa sempre il suo dovere. Inoltre trova il gol nel finale che illude il popolo nerazzurro. Biraghi (6,5) riscatta un brutto primo tempo con un bel gol. Viene sostituito da Young (4,5) che prima viene graziato da un fallo di mano in area e poi in maniera molto ingenua commette un fallo, concedendo il rigore al Sassuolo. Eriksen (6) si vede poco nel primo tempo. Entra bene nella ripresa. Al suo posto fa l’esordio in serie A Agoume (6) che gioca una buona partita. Passaggi precisi e molti palloni recuperati.

Lukaku (6) finalizza alla perfezione il rigore del pareggio, ma viene cercato poche volte dai compagni. Sanchez (6) con tanta volontà prova a trovare il gol senza riuscirci. È suo l’assist per il gol di Biraghi. Al suo posto entra Lautaro (5,5) che pur con la sua splendida tecnica non riesce a trovare la porta. Nel gol del pareggio del Sassuolo si fa saltare troppo facilmente.

Conte (5) con la prestazione di oggi conferma i limiti di una squadra lo scudetto lo può soltanto sognare. Lo dimostra un turnover non all’altezza della squadra terza in classifica.

Amici nerazzurri, la rabbia c’è ed è tanta ma a mente fredda possiamo assolutamente vedere che la nostra Inter più di così non può fare. Adesso affrontiamo le 11 partite rimaste con la stessa grinta e voglia, ma senza illudersi.
AMALA!!!