Un’Inter arida di idee, va a sbattere contro il muro biancoceleste.
Handanovic (7) incolpevole sul goal subito, compie tre parate strepitose che consentono all’Inter di rimanere in partita.
Asamoah (7) secondo me il migliore in campo, attacca senza sosta con vari cross, saltando spesso l’uomo. Brutta prestazione di Skriniar (5) che sbaglia anticipi ed interventi banali, soffre molto gli uno contro uno. Miranda (6), invece, tiene abbastanza bene Immobile pur soffrendo in qualche occasione. D’Ambrosio (5) sbaglia tanto stasera, non riuscendo neanche a spingere in maniera continua e pericolosa. Per questo motivo viene sostituito da Candreva (4,5) che sbaglia tutti i cross e compie falli ingenui che fanno perdere tempo alla squadra.

Brozovic (6) prova far girare il pallone ma trova spesso giocatori avversari, incolpevole sul goal subito dove si vede sovrastare dai quasi 2,00 metri di Milinkovic-Savic. Vecino (6,5), bestia nera della Lazio, questa volta non riesce ad incidere, sfiorando più volte il goal.
Tanta buona volontà per Perisic (6,5) che prova più volte a trovare il goal o a cercare l’assist, ma senza riuscirci. Borja Valero (5,5) soffre molto la fisicità degli avversari, non riuscendo così a far circolare velocemente la palla. Viene sostituito da Nainggolan (6) che, in quei 20′ minuti di partita, ha mostrato la voglia e la rabbia di un vero ninja.

Politano (6,5), nonostante un brutto primo tempo, nella ripresa sfiora spesso il goal con tiri dalla distanza. Manca ancora di precisione, ma almeno non ha mollato.
Adattato al ruolo di prima punta, Keita (6) trova spesso la via del tiro che manca di cattiveria, ma nonostante la forzatura in ruolo non suo se la cava bene. Sostituito nel finale da Joao Mario (5) che, pur essendo il più fresco, sbaglia molti passaggi e cross.

Spalletti (5) non è all’altezza della situazione, mette in campo una formazione sbagliata tatticamente parlando.
Però sottolineo la mia solidarietà per quanto riguarda la non convocazione di Icardi.
AMALA!!