Amici nerazzurri dopo il “triplete” abbiamo la “manita”! L’Inter batte la Lazio e rimane a punteggio pieno.
Handanovic (7) strepitoso. Parate incredibili per il capitano nerazzurro che tiene, ancora una volta, la porta inviolata.
Godin (6,5) gioca con sicurezza e personalità anche se rischia spesso con passaggi sbagliati ma riesce sempre a trovare una soluzione ai suoi errori. de vrij (7) assolutamente perfetto, non sbaglia nulla ed impreziosisce la sua prima partita da ex con un prestazione da vero leader. Skriniar (7) come il suo compagno di reparto olandese non soffre per nulla e soprattutto annulla completamente la velocità di Lazzari.

D’Ambrosio (6,5) ancora una volta dimostra di essere fondamentale per questa squadra; grande inserimento e grande goal. Assolutamente uno se non il migliore terzino destro in Italia.
Vecino (5,5) l’unico insufficiente. Sbaglia molto e non riesce a essere pericoloso. Viene sostituito da Sensi (6) che risente dell’entrata in campo durante la partita e non riesce a essere decisivo come al solito. Nonostante ciò la sua prestazione è sufficiente. Brozovic (6,5) funge da schermo tra la difesa e l’attacco. Nonostante la pressione riesce a smistare bene il pallone. Barella (7), secondo me il migliore in campo; cresce a vista d’occhio e sta diventando veramente un grandissimo giocatore. Corre, intercetta e dribbla i giocatori con una facilità da vero campione. Gran ritorno per Biraghi (6,5) che trova un grande assist e gioca una buona partita; può essere assolutamente un’arma in più per questa Inter.

Politano (6,5) corre e lotta come sempre, non riesce a trovare lo spazio per il tiro ma con la sua velocità mette in difficoltà la difesa avversaria. Stanco, viene sostituito da Lautaro (5,5) che, molto nervoso, sbaglia un goal facile e non riesce a far girare il pallone. Lukaku (6,5) prova a trovare più volte la porta senza riuscirci. Usa alla grande il suo fisico contro i difensori avversari, purtroppo non è riuscito a trovare il goal. Viene sostituito da Sanchez (6) che, subito, si guadagna 2 calci di punizione pericolosi con volontà e tecnica.

Ancora una partita perfetta dal punto di vista tattico per Conte (7) che, nonostante i cambi, riesce a mettere in campo un’inter compatta e che sa soffrire.
Amici nerazzurri, con questa classifica è difficile non sognare, piedi per terra e continuiamo così.
AMALA!