Una Fiat che prova a correre come una Ferrari, questa è l’Inter di Antonio Conte.
Handanovic (6,5) nonostante i 2 gol subiti effettua molte parate difficili limitando i danni.
D’Ambrosio (5,5) si perde Barrow sul gol del 2 a 1 e macchia una buona prestazione. De Vrij (6) gioca senza sicurezza. Non riesce più a impostare da dietro come inizio stagione. Bastoni (5) gioca molto bene, ma come spesso gli capita paga la sua ingenuità dovuta alla giovane età. Salterà il Verona.

Young (6) gioca una buona gara. Tanta tecnica e velocità. Sfiora più volte il gol. Viene sostituito da Biraghi (5) che entra senza tanta convinzione. Brozovic (6,5) torna dall’infortunio e gioca una bella gara impostando e gestendo i tempi di gioco. Al suo posto entra Borja (6) che prova nel finale a far girare velocemente la palla. Gagliardini (5) ribadisce i limiti visti con il Sassuolo. Tanti errori e passaggi sbagliati. Al suo posto entra Vecino (s.v.) che sfiora il gol nel finale ma nulla di più. Candreva (6) si merita la sufficienza perché è l’unico che ha corso per 90′. Eriksen (5) gioca un’altra partita sotto tono, fuori dagli schemi della squadra. Viene sostituito da Sanchez (5,5) che crea 2 occasioni importanti, fallendole entrambe.

Solo tanta voglia per Lautaro (5) che, tralasciando il rigore sbagliato, non riesce a trovare il gol nemmeno oggi. Nel finale esce per fare spazio ad Esposito (s.v.) che non tocca un pallone. Lukaku (6,5) trova il 20° gol in stagione. Uno dei pochi che riesce a resistere anche fisicamente per tutta la partita.

Conte (5) oggi sbaglia la gestione della partita. Per 75′ minuti non effettua nemmeno una sostituzione e la velocità dei giocatore del Bologna hanno deciso la partita.

Amici nerazzurri, l’Inter con questa sconfitta non riesce ad avvicinarsi alla Lazio e secondo me, dimostra che chi è dietro forse si merita qualcosa di più.
AMALA!!!