Se Mazzarri non sa osare….


1098171-17427507-640-360Ci sono allenatori che hanno certe qualità e altri che ne hanno di diverse.
Una qualità che sicuramente manca a Mazzarri è quella di non saper osare.
Se vuoi vincere uno scontro diretto non puoi giocare con una sola punta (che poi Palacio tanto prima punta non è), ma differenziare il fronte d’attacco.
Il Napoli là davanti ieri sera aveva più soluzioni: Higuain, Mertens, Insigne, Callejon e poi anche Pandev. Non proprio la stessa cosa dello schieramento dell’Inter. Mazzarri ha un chiodo fisso: mette quasi sempre gli stessi undici e gioca sempre allo stesso modo. Così l’inter è prevedibilie, anche i sassi, dopo un po’, saprebbero prendere delle contromisure adeguate.
Non per fare il nostalgico melenso, ma provi, Mazzarri, a guardarsi qualche cambio di Mou: a volte in campo con Milito, Pandev, Eto’o, Sneijder e Balotelli. Provi, Mazzarri, a essere più moderno e a sconfessare qualche volta i suoi dogmi, per poi riscoprirsi migliore e vincente.
Provi, Mazzarri, a mettere 4 punte sul fronte offensivo e a spaventare gli avversari. Provi, Mazzarri, a rivoltare la squadra come un calzino a partita in corsa, ne beneficerebbe, oltre al risultato, soprattutto lo spettacolo. Quello che faceva Mou.

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Iscriviti al canale YouTube

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min di lettura

Prima Cabal, poi Tessmann, infine Gudmundsson. Tutti e tre saltati (anche se quest’ultimo è ancora nei radar dell’Inter). Perchè? Sportmediaset.it dà la spiegazione: “Semplicemente Marotta e Ausilio stanno seguendo alla lettera le indicazioni della nuova proprietà, che lascia sì margini di manovra, ma ha chiarito che i conti vanno migliorati e il mercato, quindi, va fatto per lo più a […]

1 min di lettura

A quaranta giorni dalla chiusura del mercato estivo, la squadra ha già effettuato i principali investimenti, migliorando significativamente la qualità della rosa. Simone Inzaghi può contare su giocatori di grande calibro in ogni reparto, specialmente in attacco, dove le quattro punte hanno segnato complessivamente 703 gol in carriera, come analizzato dalla Gazzetta dello Sport. Inter, […]