Udine è già alle spalle, l’Inter si tuffa alla gara di martedì contro il Milan in Coppa Italia.
Coppa Italia che non può essere snobbata, per prestigio e cassa. Un ko contro il Milan, dopo quello in campionato, darebbe parecchio fastidio; alzare la Coppa farebbe bene anche ai conti della società.

Come arriva l’Inter alla sfida di Coppa

Nessun squalificato per Conte, che dovrà rinunciare per infortunio a D’Ambrosio, out per una distrazione del legamento collaterale mediale del ginocchio accusata contro la Sampdoria (potrebbe tornare nel giro di 15 giorni). Forse non a Vecino: il recupero dell’uruguaiano, operato il 21 luglio scorso a Barcellona per una sofferenza meniscale e impiegato nel test di mercoledì ad Appiano contro la Pro Sesto, procede e non è da escludere la convocazione.

La probabile formazione

Conte ha in mente qualche cambio, magari in favore di Darmian, Sensi e Sanchez al posto di Young (oppure Hakimi), Vidal e Lautaro. Per il resto, davanti ad Handanovic, spazio a Skriniar, De Vrij e Bastoni con Barella e Brozovic (rispettivamente in ballottaggio con Gagliardini ed Eriksen) a completare il centrocampo. Davanti, ovviamente, il solito Lukaku.

Commenti