Lautaro vuole andare a segno per la sesta partita consecutiva di campionato. Ecco chi ci è già riuscito…


Napoli, Venezia, Spezia, Cagliari, Salernitana. Se escludiamo la partita contro la Roma all’Olimpico, nella quale non è stato impiegato rimanendo in panchina per tutta la durata del match, Lautaro Martinez è andato a segno per cinque volte consecutive in campionato. Non ci era mai riuscito. Ha eguagliato il connazionale Mauro Icardi, che nel novembre 2018 fece lo stesso. Ma adesso ci ha preso gusto e non vuole fermarsi, forte dei suoi 11 gol nel girone d’andata: per farci un’idea, lo scorso anno il totem Lukaku arrivò a 12 al giro di boa.

Il Toro vuole punire il Toro, ancora una volta: negli ultimi quattro precedenti ha segnato un gol a partita contro i granata, compreso il poderoso stacco di testa che – il 14 marzo scorso – avvicinò tantissimo l’Inter verso lo Scudetto. Se dovesse riuscirci ancora, arriverebbe al sesto gol consecutivo in campionato: nell’epoca dei tre punti (dalla stagione 1994-95) ci sono già riusciti due mostri sacri come Ronaldo e Adriano, mentre Vieri e Cruz arrivarono addirittura oltre. L’occasione di eguagliare i due brasiliani è ghiotta.

Fondamentale, nella crescita di Lautaro, è stato il lavoro di Simone Inzaghi. Come riporta il Corriere dello Sport, “l’intervento dell’allenatore è stato decisivo. I due si sono confrontati, il tecnico lo ha tranquillizzato, ha corretto qualche movimento in campo, suggerendogli anche un minor dispendio fisico a vantaggio di una maggior freschezza in zona gol. Gli ha confermato la fiducia dal dischetto, dopo la parentesi Calhanoglu. Tutti passaggi che l’argentino ha apprezzato. Fiducia ricambiata, il Toro è esploso dalla partita con il Napoli in poi, a prescindere dal compagno che gli gioca vicino”.

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min

Il primo appuntamento di precampionato è per martedì 12 luglio quando alle 18:30 l’Inter sfiderà il Lugano nella Lugano Supercup. Si tratta ormai di una consuetudine per i nerazzurri, che torneranno a sfidare la squadra svizzera – che ha chiuso al quarto posto l’ultima SuperLeague – come nel 2018, nel 2019, nel 2020 e nel 2021. […]