San Siro, abbonamenti esauriti: in 40.000 hanno confermato il loro posto per l’Inter


La fervente passione che ha pervaso Milano negli ultimi giorni, all’ascesa dell’Inter verso l’apice del successo, non è stata una semplice scintilla passeggera. È un sentimento profondo che affonda le radici nel passato e si proietta verso un futuro ancora più radioso: i sostenitori nerazzurri hanno letteralmente fatto a pezzi gli 40mila abbonamenti disponibili per la prossima stagione, confermando così il loro impegno senza riserve. Sorprendentemente, tutti coloro che avevano garantito il loro posto a San Siro per la stagione 2023-24 hanno deciso di mantenerlo anche per il 2024-25. Sebbene alcuni potrebbero optare per un cambio di settore, non si prevedono volti nuovi tra gli abbonati del glorioso Meazza nerazzurro, un fatto che testimonia la continuità di un sostegno appassionato. Tutto ciò nonostante le legittime lamentele riguardo agli aumenti dei prezzi, che oscillano tra il 12% e il 23% rispetto all’anno precedente. Evidentemente, nessuno si è lasciato scoraggiare da un incremento di spesa che potrebbe arrivare fino a 300 euro in più.

San Siro, la situazione

Il tutto si traduce in un sold out che, sebbene non sia una novità, rappresenta comunque una conferma gradita, specialmente in un periodo post-covid. Inoltre, l’Inter può vantare ancora una volta la più alta affluenza media di spettatori della Serie A, con 72.838 tifosi, poco sopra i rivali rossoneri fermi a 72.008. Ciò che stupisce, tuttavia, è la rapidità e la diffusione con cui questo obiettivo è stato raggiunto, sorprendendo persino il club stesso. Questo ha deluso coloro che speravano di poter acquistare un abbonamento in seguito, così come coloro che si erano pazientemente messi in lista d’attesa fin dall’estate precedente. Ora, non c’è spazio per nuovi ingressi, e chiunque cerchi di accedere attraverso le due strade ufficiali sul sito dell’Inter troverà le porte chiuse per evitare false speranze. L’85% dei tifosi ha immediatamente confermato il proprio posto dell’anno precedente, mentre il restante 15%, al di là delle aspettative del club, ha preferito cambiare settore anziché rinunciare al rinnovo. Di fronte a questa certezza del 100%, il club ha deciso di aprire una seconda giornata dedicata ai cambi di settore per coloro che non sono riusciti a rinnovare il giovedì precedente, offrendo loro l’opportunità di garantirsi un posto in un’altra zona dello stadio.

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Iscriviti al canale YouTube

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min di lettura

Ai microfoni di Cronache di Spogliatoio il giornalista Riccardo Trevisani ha commentato la corsa scudetto per la prossima stagione: “Chi è la favorita? L’Inter. La Juventus non sappiamo chi cederà, si deve vedere la rosa al 15 agosto se non addirittura al 31. Secondo me l’Inter parte con un vantaggio siderale. Inter, Napoli e Juve sono le prime tre squadre del campionato per come […]

1 min di lettura

A TMW Radio, il giornalista Bruno Longhi ha parlato della lotta scudetto nel prossimo di campionato di Serie A. «Se nell’Inter non accade quel processo di stanchezza di alcuni giocatori che hanno una certa età, è chiaro che parte sempre avvantaggiata. La Juventus sta migliorando dove andava migliorata, in mezzo al campo. Un reparto che non faceva filtro e […]