MERCATO – Hermoso, la dirigenza prova a convincere Oaktree. Lo spagnolo può diventare un’occasione


Staff tecnico e dirigenza dell’Inter avrebbero già individuato un profilo ideale: Mario Hermoso, difensore classe ‘95 che ha deciso di non rinnovare il proprio contratto con l’Atletico Madrid. Ottima notizia, sappiamo quanto un cartellino a zero susciti sempre grande attenzione in Marotta. E poi parliamo di Hermoso, uno che gioca titolare i quarti di Champions in una squadra allenata da Simeone. E infatti proprio per questo le richieste di ingaggio sono alte, lo spagnolo chiede un triennale da oltre 4 milioni a stagione. Una proposta che il fondo non ha alcuna intenzione di assecondare, visto che la rosa nerazzurra risulta già piena di calciatori che dal punto di vista patrimoniale non si presentano come asset (Arnautovic, Taremi, Zielinski, Mkhitaryan, Darmian, Acerbi, de Vrij, Sommer) e aggiungerne un altro non rivendibile alla già lunga lista non entusiasma la proprietà, che invece gradirebbe investire su profili dal futuro assicurato.

Ci sarà un meeting in cui si proverà a far capire agli americani che Hermoso meriterebbe “l’ultima eccezione”. Difficile immaginare che possa arrivare subito un’apertura e intanto tra i profili che l’Inter studia da diverse stagioni c’è anche quello di Facundo Medina del Lens e attenzione a una vecchia conoscenza del calcio italiano, quel Jakub Kiwior che lascerà l’Arsenal per ormai il prossimo arrivo di Calafiori. A riportarlo è Libero.

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Iscriviti al canale YouTube

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter