Inter-Fiorentina 2-1


Cuchu CambiassoE alla fine arriva Johnny! Si, è proprio lui, quello che l’anno scorso non azzeccava due passaggi di seguito e che chiunque avrebbe dato via per avere in cambio uno zoppo, a dare la vittoria ai nerazzurri. Confermando inoltre, per l’ennesima volta, di essere un giocatore ritrovato, con un ottima prestazione. Lui, insieme ad Alvarez, suona la carica per la riscossa, dopo un’annata tremenda. Lui che in silenzio, senza mai lamentarsi dei fischi, ha lavorato e caparbiamente insistito. E l’Inter di questo primo scorcio di stagione è esattamente così. Silenziosamente, derisa e vituperata dalla stampa, guardata con occhio scettico e sornione, la squadra ha lavorato e tanto. E i risultati sono sotto gli occhi di tutti: cinque partite, quattro vittorie e un pareggio, due gol subiti e seconda in classifica a pari punti con le favorite Juventus e Napoli. Giocatori giovani e di esperienza, compattati e rinvigoriti dalla cura Mazzarri, l’allenatore giusto al momento giusto. E allora capita dopo aver pareggiato con i bianconeri, di incontrare la Fiorentina, una signora squadra, ben organizzata e ambiziosa e capita di finire sotto a 25 minuti dal termine, in casa, su calcio di rigore. Capita, ma poi succede che prima Cambiasso e poi Jonathan, col supporto di tutti i compagni, ribaltino il risultato e facciano spalancare gli occhi a tutti i detrattori: signori, eccoci qui, ora aggiungete un posto a tavola, perchè noi abbiamo fame.

I nerazzurri lottano per tutta la partita. Il primo tempo è molto combattuto, le squadre si equivalgono ed entrambe giocano a viso aperto, ma senza sbilanciarsi. Il secondo tempo parte un pò in sordina e i nerazzurri non riescono a trovare varchi. Dopo il gol subito per il rigore, giusto, causato da una trattenuta di Juan Jesus, hanno un momento di sbandamento. I tifosi temono il ritorno dei fantasmi del recente passato e cominciano a fischiare ogni errore. Guarin, sottotono, è il più martoriato e quando esce, reagisce platealmente alle rimostranze che piovono dagli spalti. Episodio già chiuso a fine gara con le scuse e le spiegazioni del nerazzurro. E’ forse lo scossone che scuote i nerazzurri in campo però e che li fa ripartire con la grinta del primo tempo e, con rabbia agonistica, si rituffano in attacco. Una mischia in area favorisce il capitano che in mezza rovesciata agguanta il pari. S. Siro esplode e la Fiorentina si annichilisce. Pochi minuti e Alvarez mette una palla in area per Jonathan che prima scavalca col pallone un difensore e poi tira potente verso la porta. E’ il due a uno che darà la vittoria e i tre punti all’Inter.

Ottima prestazione di tutti i giocatori in campo, brillano per l’apporto dato Cambiasso, Jonathan, Alvarez e Handanovic. Bene la difesa e il centrocampo. Si sente forse la mancanza di un centravanti puro in attacco, ma il mister sa quello che fa e senza fretta arriverà anche il momento dei bomber che per ora partono dalla panchina. Nel secondo tempo entrano Kovacic, Icardi e Pereira al posto di Taider, Guarin e Jonathan. Male il secondo tempo di Guarin che non riesce ancora a dare continuità alle sue prestazione, ma la personalità c’è e forse qualche fischio di troppo non lo meritava. Si rifarà. Restare umili, ma compatti e agguerriti, è la formula giusta. I ragazzi ci credono, non resta che tenere alta la concentrazione.

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min di lettura

“Congratulazioni all’Inter per la vittoria dello Scudetto”. Perfino la Juventus – con un post su X – ha fatto i complimenti all’Inter per la vittoria dello Scudetto (a parte l’infelice post dell’ex presidente Andrea Agnelli, neppure tanto apprezzato dagli stessi tifosi bianconeri). Al termine del successo nel derby col Milan, che ha regalato la seconda […]

1 min di lettura

Il giornalista Sandro Sabatini ha parlato del 20esimo scudetto vinto dall’Inter nel suo videoeditoriale per Calciomercato.com. “Due stelle per l’Inter e due stelline da raccontare. Acerbi e Thuram, gli autori dei gol. Il difensore non era gradito, arrivò solo e soltanto per l’insistenza di Simone Inzaghi e per una spicciolata di milioni che adesso fanno […]

1 min di lettura

A margine del lancio della campagna elettorale per le elezioni europee, il sindaco di Milano Giuseppe Sala (tifoso nerazzurro) si è complimentato con l’Inter per la conquista del suo 20esimo scudetto. “Inviteremo l’Inter a Palazzo Marino. Per evitare polemiche visto il mio interismo, dico subito che è quello che avevamo fatto anche per il Milan […]

1 min di lettura

C’è l’ufficialità, posticipata a domenica ore 12,30 la gara Inter-Torino.“Vista la richiesta del Prefetto di Milano datata 23 aprile 2023 – si legge nel comunicato della Lega Serie A – si comunica la seguente variazione al programma di anticipi e posticipi della Serie A TIM:34^ giornata | Inter-Torino domenica 28 aprile 2023 ore 12,30 (trasmessa […]

1 min di lettura

Valentino Rossi, fenomeno della Moto GP e grande tifoso nerazzurro, a Sky Sport ha parlato dello scudetto conquistato dalla sua Inter. “In questa annata ci sono stati un sacco protagonisti. Tantissimi giocatori che hanno giocato bene e mi sono piaciuti: mi sono piaciuti molto Dimarco, Mkhitaryan, Thuram. Ma secondo me l’uomo dell’anno è Lautaro Martinez, […]