Inter-Empoli 2-1


Se non riusciamo ad arrivarci, le finali ce le inventiamo. Contro l’Empoli ennesimo test cardiologico per tifosi ormai stremati, se siete ancora vivi, avete una salute di ferro. La partita è infinita, la classifica cambia diverse volte durante i 97 minuti di gioco, come il risultato e gli umori dei tifosi. Segnano Keita Balde e Nainggolan, ma è Handanovic a portarci in Champions League. Icardi sbaglia malamente un calcio di rigore e chiude male, anzi peggio, la stagione. D’Ambrosio salva sul finale colpendo la nostra traversa e finiamo in dieci, fortunatamente a tempo ormai scaduto. Cuore e fortuna ci portano alla fine ad agguantare il traguardo minimo prefissato, un quarto posto alle spalle della sorprendente Atalanta, un punto sopra i cugini rossoneri. L’Empoli ne fa immeritatamente le spese, retrocedendo.

La gara è molto vivace, nel primo tempo il portiere empolese è protagonista di diversi interventi decisivi. Si smuove tutto nella ripresa ed è un susseguirsi di emozioni, gioia, rabbia, frustrazione, paura. Finisce con una vittoria per nulla scontata, ma decisiva.

Ora sono tante le cose che possono, potrebbero e dovrebbero cambiare, dall’allenatore ai giocatori. C’è tempo per rivedere a freddo il film del campionato e fare le dovute valutazioni sui singoli.

Icardi resta o se ne va? Perisic realizzerà il sogno di andare in Inghilterra? A centrocampo continueremo ad avere giocatori senza estro? L’attacco resterà uno dei meno prolifici della serie A? Spalletti doveva essere ancora l’allenatore nerazzurro e Conte, se Conte sarà, riuscirà a far dimenticare i suoi trascorsi juventini? L’unico punto fermo è il reparto difensivo, almeno portiere e centrali sono presente e futuro di una squadra potenzialmente vincente. Tutto il resto è da vedersi, c’è molto da fare per evitare altre annate tra blackout e telenovelas…

Amala! Comunque è sempre.

 

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min di lettura

“Congratulazioni all’Inter per la vittoria dello Scudetto”. Perfino la Juventus – con un post su X – ha fatto i complimenti all’Inter per la vittoria dello Scudetto (a parte l’infelice post dell’ex presidente Andrea Agnelli, neppure tanto apprezzato dagli stessi tifosi bianconeri). Al termine del successo nel derby col Milan, che ha regalato la seconda […]

1 min di lettura

Il giornalista Sandro Sabatini ha parlato del 20esimo scudetto vinto dall’Inter nel suo videoeditoriale per Calciomercato.com. “Due stelle per l’Inter e due stelline da raccontare. Acerbi e Thuram, gli autori dei gol. Il difensore non era gradito, arrivò solo e soltanto per l’insistenza di Simone Inzaghi e per una spicciolata di milioni che adesso fanno […]

1 min di lettura

A margine del lancio della campagna elettorale per le elezioni europee, il sindaco di Milano Giuseppe Sala (tifoso nerazzurro) si è complimentato con l’Inter per la conquista del suo 20esimo scudetto. “Inviteremo l’Inter a Palazzo Marino. Per evitare polemiche visto il mio interismo, dico subito che è quello che avevamo fatto anche per il Milan […]

1 min di lettura

C’è l’ufficialità, posticipata a domenica ore 12,30 la gara Inter-Torino.“Vista la richiesta del Prefetto di Milano datata 23 aprile 2023 – si legge nel comunicato della Lega Serie A – si comunica la seguente variazione al programma di anticipi e posticipi della Serie A TIM:34^ giornata | Inter-Torino domenica 28 aprile 2023 ore 12,30 (trasmessa […]

1 min di lettura

Valentino Rossi, fenomeno della Moto GP e grande tifoso nerazzurro, a Sky Sport ha parlato dello scudetto conquistato dalla sua Inter. “In questa annata ci sono stati un sacco protagonisti. Tantissimi giocatori che hanno giocato bene e mi sono piaciuti: mi sono piaciuti molto Dimarco, Mkhitaryan, Thuram. Ma secondo me l’uomo dell’anno è Lautaro Martinez, […]