Tanto rammarico | Inter-Parma 2-2


Tanto, tanto rammarico per una partita in cui abbiamo dato tutto ma tutto non è bastato. Così, rimaniamo a – 1 dalla Juventus e sprechiamo una buonissima occasione di risparmio.
Handanovic (5) incolpevole sui 2 goal non effettua grandi parate.
Skriniar (6) più propositivo del solito, ma soffre un fase d’impostazione. Godin (5) soffre particolarmente la velocità del tridente del Parma, facendosi saltare con troppa facilità. Viene sostituito da de Vrij (6) che entra bene e prova più volte ad impostare l’azione. Nel finale sfiora il goal del vantaggio con un colpo di testa.
Bastoni (6) gioca una buona gara, contro la sua ex squadra. Ci sono grandi margini di crescita per questa giovane difensore.

Biraghi (5) non riesce mai ad entrare in partita e sbaglia controlli e passaggi semplici. Barella (6,5) come al solito è l’ultimo a mollare, strepitoso dal punto di vista fisico. Brozovic (6) poco lucido per tutto il match, indubbiamente risente delle tante partite giocate senza riposo. Gagliardini (6), cosi come Marcelo risente della stanchezza ma riesce a trovare più volte la conclusione. Viene sostituito da Politano (6) che prova più volte a saltare l’uomo e ad andare al tiro ma viene spesso fermato. Candreva (6,5) è uno dei migliori, trova il suo secondo goal in campionato, complice una deviazione dei difensori del Parma e l’assist per il goal del pareggio. Assolutamente un giocatore rinato.

Lukaku (6,5) nonostante i vari passaggi sbagliati, con voglia e fisicità trova il goal del pareggio. Prestazione migliore rispetto a quella di mercoledì sera. Lautaro (6,5) non riesce a trovare il goal grazie all’opposizione dei difensori del Parma. Non gli viene concesso un calcio di rigore per un fallo netto ma per il resto prova di personalità. Anch’esso stanco viene sostituito da Esposito (6) che esordisce anche in serie A. Sbaglia qualche passaggio semplice, ma si crea due occasioni clamorose; una al volo con il destro e l’altra di testa nel finale. Purtroppo non sufficienti per trovare il goal.

Conte (6) costretto a mettere quasi gli stessi giocatori di mercoledì sera, non può pretendere più di tanto. Va assolutamente sottolineato il brutto primo tempo dell’Inter ma anche la reazione vista nel secondo.
Abbiamo sprecato un’occasione e forse è proprio qui che bisogna crescere, nello sfruttare le occasioni che ci capitano, essere più cinici. Per tutto ciò serve tempo, lavoro e giocatori.
Comunque rimaniamo sempre il scia scudetto pronti a lottare.
AMALA!!!

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min di lettura

L’Inter torna a pensare Nacho, difensore del Real Madrid che, nel ritorno dei quarti di finale di Champions League contro il Mancheste City ha indossato la fascia di capitano. A confermarlo l’esperto di calciomercato internazionale Fabrizio Romano, che ha inoltre svelato che il giocatore ha comunicato al Real Madrid la volontà di lasciare i blancos […]

1 min di lettura

Si è svolta oggi la presentazione della partnership tra Inter e Unopiù alla quale ha preso parte anche Giuseppe Marotta. A margine dell’evento il Ceo Sport nerazzurro ha rilasciato una breve dichiarazione sul derby di lunedì 22 aprile. “Stiamo respirando proprio aria da derby. E’ normale che per noi rappresenta non solo una stracittadina, ma […]

1 min di lettura

Il noto imprenditore finlandese Thomas Zilliacus in un’intervista ai microfoni di Italian Football Podcast ha parlato del suo recente interesse per l’acquisizione dell’Inter e del futuro della società nerazzurro con Suning al comando. “È ora che Suning venda l’Inter. Non possono più rimandare. Ho fatto un’offerta molto seria e completa per l’acquisto del 100% dell’Inter […]