Il calcio piange Fabrizio Ferrigno. Aveva 47 anni. Un male incurabile ha strappato la vita all’ex giocatore che ha vestito le maglie di Castel di Sangro, Napoli, Casarano, Reggina, Benevento, Acireale, Padova, Giulianova, Catanzaro, Juve Stabia, Pisa, prima di fare ritorno al Catanzaro nella stagione 2007/2008, ultimo club prima del ritiro.
Un addio al calcio parziale, perché Ferrigno aveva deciso di continuare a occuparsi di pallone comunque, ma in giacca e cravatta in veste di direttore sportivo. Dopo le esperienze con Messina e Catania, Ferrigno era approdato alla Paganese dove, nel campionato 2016/2017, vinse il premio come migliore Ds della Lega Pro.