Mario Sconcerti: “In questa Inter non c’è crescita. E non si vede futuro”


L’analisi di Real Madrid – Inter di Mario Sconcerti sulle pagine del Corriere della Sera.
“Non è chiara questa Champions dell’Inter, anche meno quella del Real. La partita è stata
buona e scolastica, come tra squadre che si trovano belle ma sanno di non esserlo davvero.
Il cambiamento più grande è quello del Real, buona qualità ma prevedibile, una squadra da
medio spettacolo, senza più gli spunti da Real che ne hanno costruito la storia.

L’Inter ha fatto la sua partita italiana, si è trovata sotto di due gol quasi senza accorgersene, in questo calcio del virus tutto è felpato, e altrettanto silenziosamente ha ripreso il Real. Era una partita conclusa se non ci fosse stato un altro errore grave di allineamento della difesa interista che ha liberato Rodrygo, un ragazzo col futuro sulla fronte. È troppo facile l’Inter da superare sulla sua trequarti, ci sono continui errori del centrocampista che sta uscendo, continue incertezze di posizione dei difensori, come se avessero bisogno di un compagno in più per coprire il campo. A essere sinceri per molti minuti si è andati avanti col ritmo di un’amichevole estiva, di quelle ricche e tutte americane dove il pubblico è estraneo ai sentimenti. Due squadre in difficoltà, fatte di grandi giocatori a conoscenza dei loro limiti, sempre guardinghi, sempre a metà del gioco.

Nessuna accelerazione. In modo più diretto, due vecchie squadre importanti in dififcoltà
davanti all’importanza della partita. Ha deciso alla ne un errore grave di Hakimi che è la
fotografia corretta dell’Inter, dove non c’è difesa. Hakimi è a metà campo, sbaglia, ma tra
lui e Handanovic restano trenta metri in cui non c’è nessuno. È lì il vuoto storico di questo
nuovo anno, il vero fantasma. Nessuno vuole mettere fretta all’Inter, ma ha 7 punti meno
in campionato ed è ultima nel girone di Champions. Non c’è crescita, non ci sono miglioramenti, non c’è apporto reale dai nuovi. Può Conte raccontarci le sue impressioni su questo inizio di stagione? È sbagliato dire che non c’è futuro?”.

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min di lettura

“Congratulazioni all’Inter per la vittoria dello Scudetto”. Perfino la Juventus – con un post su X – ha fatto i complimenti all’Inter per la vittoria dello Scudetto (a parte l’infelice post dell’ex presidente Andrea Agnelli, neppure tanto apprezzato dagli stessi tifosi bianconeri). Al termine del successo nel derby col Milan, che ha regalato la seconda […]

1 min di lettura

Il giornalista Sandro Sabatini ha parlato del 20esimo scudetto vinto dall’Inter nel suo videoeditoriale per Calciomercato.com. “Due stelle per l’Inter e due stelline da raccontare. Acerbi e Thuram, gli autori dei gol. Il difensore non era gradito, arrivò solo e soltanto per l’insistenza di Simone Inzaghi e per una spicciolata di milioni che adesso fanno […]

1 min di lettura

A margine del lancio della campagna elettorale per le elezioni europee, il sindaco di Milano Giuseppe Sala (tifoso nerazzurro) si è complimentato con l’Inter per la conquista del suo 20esimo scudetto. “Inviteremo l’Inter a Palazzo Marino. Per evitare polemiche visto il mio interismo, dico subito che è quello che avevamo fatto anche per il Milan […]

1 min di lettura

C’è l’ufficialità, posticipata a domenica ore 12,30 la gara Inter-Torino.“Vista la richiesta del Prefetto di Milano datata 23 aprile 2023 – si legge nel comunicato della Lega Serie A – si comunica la seguente variazione al programma di anticipi e posticipi della Serie A TIM:34^ giornata | Inter-Torino domenica 28 aprile 2023 ore 12,30 (trasmessa […]

1 min di lettura

Valentino Rossi, fenomeno della Moto GP e grande tifoso nerazzurro, a Sky Sport ha parlato dello scudetto conquistato dalla sua Inter. “In questa annata ci sono stati un sacco protagonisti. Tantissimi giocatori che hanno giocato bene e mi sono piaciuti: mi sono piaciuti molto Dimarco, Mkhitaryan, Thuram. Ma secondo me l’uomo dell’anno è Lautaro Martinez, […]