Lukaku – Lautaro, scatta l’ora della Lu-La: con loro in campo l’Inter parte sempre da 1-0.
“Champions attuale: quando sono in campo insieme – scrive La Gazzetta dello Sport – uno
dei due segna almeno una rete a partita (la media esatta è di un gol ogni 77’, 73’ e 81’). Fisiologico appoggiarsi a loro, leader fuori e dentro il campo, in un momento in cui il rischio d’impresa per l’Inter tutta è elevatissimo. Il «rischio» è salutare la compagnia già stasera. L’impresa – l’ha definita così lo stesso Conte – è la qualificazione. E ci sono tanti motivi, per inseguirla. In serie: i 10 milioni di differenza di incasso tra gli ottavi e la retrocessione in Europa League, per di più a fronte di un bilancio chiuso a -102 milioni.
E poi: l’autostima da coltivare dopo la vittoria con il Sassuolo, il passo in avanti in termini di
club e l’abitudine ad alti livelli, da consolidare dopo la finale di Europa League di agosto”.

Commenti