Barbieri: “Inzaghi è stato scelto per dare continuità al progetto”


Bruno Barbieri, noto chef di fede interista, è intervenuto ai microfoni della Gazzetta dello Sport per parlare dell’arrivo di Inzaghi: “È un cambiamento, ma anche un senso di continuità, visto che usa lo stesso modulo di Conte. Il primo preferisce la palla bassa e i piedi raffinati, il secondo punta su un gioco più forza fisica. Entrambi sono due tattici, due martelli che sanno puntellare il gioco con stoccate imprevedibili, quindi sono sicuro che la squadra non soffrirà molto e che la prossima stagione ci regalerà delle sorprese. Se l’Inter fosse un piatto? Sarebbe uno “Scrigno di Venere”, contenitore di tortellini, anzi di gioielli”.

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min

Tra gli obiettivi estivi dell’Inter c’è un centrocampista di inserimento, una mezzala di qualità che possa dare supporto ai due attaccanti. “Tra i giocatori sulla lista nerazzurra c’è Donny van de Beek, olandese classe 1997, che arriva da una stagione deludente con il Manchester United e valuta la possibilità di cambiare aria”, scrive calciomercato.com. Il […]

1 min

Asta al rialzo su Hakimi. Il Chelsea lo vuole, ma il Psg alza l’offerta ed è pronto a chiudere la trattativa. Secondo quanto riferiscono in Francia, nelle ultime ore c’è il fresco rilancio proprio dei parigini, coi quali l’esterno nerazzurro avrebbe già raggiunto l’accordo su contratto e ingaggio: secondo i media transalpini Leonardo ha alzato […]

1 min

L’ex tecnico dell’Inter Walter Mazzarri, intervistato dal Corriere della Sera, ha parlato della Nazionale di Mancini tornando anche sulla sua esperienza in nerazzurro (2013-2014). Mazzarri è ancora in stand by. Il segreto dell’Italia?«L’organizzazione che ha dato Mancini, il gioco piacevole che ci propone e naturalmente la bravura di molti ragazzi che addirittura stanno andando al […]

1 min

È passato poco più di un mese dal 2 maggio, giorno che ha incoronato l’Inter Campione d’Italia. Sono passate tre settimane da quando Samir Handanovic, a San Siro, ha sollevato al cielo il trofeo dello Scudetto. Un’annata indimenticabile, iniziata di fatto con la grande delusione della finale di Europa League persa contro il Siviglia. Di […]