Vaccini, l’Inter ha prenotato la prima dose. Per il 21 agosto ciclo completo


Il Covid spaventa ancora la Serie A: nella scorsa stagione, il campionato italiano, ha dovuto far fronte ad innumerevoli casi. E l’Inter non vuole farsi impreparata. Il club nerazzurro, infatti, ha prenotato la prima dose di vaccino per coloro i quali non hanno ancora ricevuto la somministrazione e che non sono stati contagiati nel corso della scorsa stagione.

Per il 21 agosto (data della prima giornata di campionato, Inter-Genoa) tutti i giocatori e coloro che vivono a contatto della squadra avranno effettuato il ciclo completo, con doppia dose. Fra l’altro, in molti hanno già ricevuto il vaccino fra Europei e Coppa America, mentre un altro folto numero è stato purtroppo già contagiato da marzo 2020 ad oggi. L’Inter, infatti, è stato uno dei club più colpiti, con 13 contagi fra i giocatori e 4 fra i dirigenti (Marotta, Ausilio, Antonello, Capellini). Per questi ultimi, come riporta il Corriere dello Sport, “la situazione sarà monitorata con test sierologici. L’aggressività della variante Delta, purtroppo, non mette del tutto a riparo da brutte sorprese neppure i vaccinati e quindi l’Inter, come gli altri club, dovrà tenere alta la guardia usando i tamponi e le dovute precauzioni“.

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min

“Questo punto è brutto perché la prestazione è stata moscia, ma in chiave qualificazione, per fortuna, nulla è perso”. Ha commentato su Twitter il giornalista di fede nerazzurra Fabrizio Biasin. “Detto ciò, mantengo la mia convinzione: Brozovic non va tolto neanche quando è in serata difficile. E il motivo è semplice: non ha un sostituto”.

3 min

La partita con l’Atalanta di sabato scorso aveva evidenziato criticità nella fase difensiva dell’Inter ma anche alcune ottime trame offensive, oltre ad essere ritenuta bellissima da spettatori neutrali in quanto a intensità e ritmi. Ecco, stasera è stato esattamente l’opposto: 90 minuti davvero noiosi, ritmi molto bassi da ambo le parti, pochezza quando c’era da […]