AMARCORD – I 73 giorni di Gasp alla Pinetina: “La difesa a 3 all’epoca un’eresia, oggi le big giocano tutte così”


Atalanta – Inter in programma domenica riporta alla memoria l’avventura di Gian Piero Gasperini sulla panchina dell’Inter.
Il Gasp è stato l’unico allenatore nella storia dell’Inter — al pari del «traghettatore» Corrado Verdelli, che nel 2003 guidò la squadra per una sola partita — a non aver riportato alcuna vittoria.
Il suo regno alla Pinetina durò 73 giorni, dal 10 luglio al 21 settembre del 2011: in mezzo vi furono tre partite di Serie A e una di Supercoppa, persa contro il Milan per 2-1. Ora a Bergamo sta vivendo la punta più alta della sua carriera.
Gian Piero Gasperini in un intervista del 2012 raccontò cosi’ la sua breve avventura milanese:
E’ stato il momento più brutto di tutta la mia carriera. C’era attorno a noi un clima assurdo. Nei giocatori era subentrata la rassegnazione. Sbagliammo tutto”.

Il tecnico dell’Atalanta in più occasioni ha parlato della famigerata difesa a 3, all’epoca sotto accusa:
Sì, veniva considerata un po’ un’eresia. Ora l’Inter stessa, la Roma, la Juve, la Lazio: tutte giocano con una difesa a 3. L’avevo utilizzata a Genova, è un modo migliore per costruire il gioco da dietro. I tempi sono passati nel modo giusto, poi i risultati l’hanno dimostrato. Io questo l’ho imparato in Europa”.

Lo scorso dicembre Gasp a Sky ha ricordato così la sua avventura in nerazzurro con una punzecchiatura finale:
Di fatto ho allenato lì 15 giorni, non si è neanche iniziato a lavorare. Qual è la squadra più forte? Secondo me la squadra più forte è il Napoli”.
Dichiarazione di un mister che col nerazzurro interista non ha mai avuto feeling…

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min

L’ambizione alla base del successo, la perseveranza nell’alzare progressivamente – ma inesorabilmente – l’asticella. È una delle caratteristiche dei grandi allenatori, uno status che Simone Inzaghi sta conquistando giorno dopo giorno nella sua esperienza in nerazzurro. La sua Inter è prima in classifica, vincitrice della Supercoppa Italiana, qualificata agli ottavi di finale di Champions League. […]

1 min

Il Corriere dello Sport in edicola oggi analizza la situazione del centrocampo nerazzurro, anche e soprattutto in ottica mercato dopo la partenza di Sensi, in viaggio verso la Sampdoria. A questo punto infatti Matias Vecino resterà in nerazzurro. “L’uruguaiano, almeno per il momento, appare intenzionato a restare. Più che avere spazio, punta ad essere libero […]