Inzaghi: “Atalanta-Inter sfida Scudetto. Sanchez? Felice di allenare campioni”


La bellissima vittoria di mercoledì in Supercoppa è già da archiviare perché domani l’Inter tornerà in campo in un campo difficilissimo come quello di Bergamo contro l’Atalanta. Mister Simone Inzaghi ha parlato in conferenza stampa alla vigilia dell’importante sfida.

Che spinta può dare la vittoria di Supercoppa?
“Abbiamo vinto meritatamente contro un grande avversario. Siamo andati in svantaggio ma la squadra è sempre stata lucida. Avrei voluto vedere i ragazzi contenti e così è stato. Vincere il mio primo trofeo davanti i tifosi è emozionante. La Supercoppa ora fa parte del passato. Domani a Bergamo sarà una partita molto complicata”.

Atalanta molto simile al vostro gioco
“Gasperini e l’Atalanta sono tanti anni che stanno facendo bene. Negli anni il calcio si è voluto, l’occupazione degli spazi è sempre più importante. Sarà una gara molto fisica, bella da vivere. La partita dell’andata fu bellissima, spero lo sia anche domani”.

Atalanta-Inter sfida Scudetto?
“Assolutamente sì, perché l’Atalanta è quarta in questo momento. Questga squadra sta avendo un continuo migliorarsi”.

Ci sarà più spazio per Sanchez?
“E’ un grandissimo giocatore che sono contento di allenare. Vale lo stesso per tutti gli altri. Basta vedere l’azione del gol vittoria, costruita da Dimarco, Correa e Darmian e finalizzata da Sanchez, tutti subentrati. Dovrò valutare se far giocare Alexis”.

Vedremo un altro Sanchez da qui in poi?
“Io ho sempre visto Sanchez giocare nel migliore dei modi. Ripeto che è un grandissimo campione che ha sempre voglia di apprendere. Ha molto entusiasmo e lavora felice con il gruppo. Non era necessario il gol contro la Juve per dimostrare che è importante per noi”.

Ti piacerebbe allenare Dybala?
“Ho sentito delle voci su Dybala. Non mi piace parlare dei giocatori di altre squadre. Sono concentrato sui miei. Sono felice anche per Satriano che andrà via per avere più partite nelle gambe”.

Gestione dei risultati
“La squadra ha sempre espresso un buonissimo gioco sin da subito. Qualche episodio ci ha fatto perdere punti per strada. Però ho visto sempre ottime prestazioni e risultati che ci hanno dato consapevolezza. La gara di Supercoppa è stata la prova, con i subentrati che hanno deciso l’incontro”.

La gara si deciderà in attacco o in difesa?
“Sarà una partita molto fisica, con molti duelli in mezzo al campo che dovremo vincere. Dovremo essere bravi a gestire le energie, essere bravi a soffrire in certi momenti. Lasciamoci alle spalle la vittoria di mercoledì e proiettiamoci alla sfida scudetto di domani”.

Qual è il segreto per vincere una partita secca?
“Il segreto è avere grandi giocatori come ho avuto alla Lazio e come ho oggi all’Inter. L’unica cosa che volevo è vedere i ragazzi felici davanti i propri tifosi. Sono stati bravissimi a ribaltarla”.

Si aspetta un premio in chiave mercato?
“Siamo sempre in grandissimo contatto con il presidente, ho la fortuna di avere Marotta, Ausilio e Baccin che lavorano h 24. Possiamo sempre migliorarci, stiamo vedendo che le altre stanno cercando di rinforzarsi. Cerchiamo di farci trovare pronti”.

Vecino e Sensi entrati meno nelle rotazioni
“In questo momento hanno avuto meno spazio, però ho parlato con entrambi e ho detto loro che me li terrei stretti. Sensi con il Genoa è stato determinante, Vecino all’andata con l’Atalanta ha fatto benissimo. In questo momento stanno giocando meno, è vero, però la società sa quello che penso. Sono due giocatori che ci stanno benissimo all’Inter”.

Le due squadre che giocano meglio in campionato
“Due squadre attrezzate che giocano un ottimo calcio. Sarà una sfida bellissima. Sarà difficile affrontarla sul loro campo, però ci stiamo preparando nel migliore dei modi”.

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min

Ex della partita di Coppa Italia di questa sera tra Inter-Empoli, Andrea Pinamonti ricorda positivamente lo scorso campionato in nerazzurro, nonostante il ruolo di comprimario. L’attaccante ne ha parlato in un’intervista rilasciata a Fanpage.it: “Lì entri in un’altra ottica. Capitava una partita che vincevamo 1-0 all’intervallo ma il mister e i compagni non erano comunque […]

1 min

Mario Balotelli potrebbe di nuovo cambiare squadra. L’ex attaccante dell’Inter, ora in Turchia all’Adana Demirspor, è stato infatti accostato al ricchissimo Newcastle che potrebbe così riportarlo in Premier League dopo le sue esperienze con Manchester City (che lo acquistò proprio dai nerazzurri) e Liverpool. Le voci sono state confermate a Inside Futbol dal presidente dell’Adana Demirspor, […]

1 min

L’ambizione alla base del successo, la perseveranza nell’alzare progressivamente – ma inesorabilmente – l’asticella. È una delle caratteristiche dei grandi allenatori, uno status che Simone Inzaghi sta conquistando giorno dopo giorno nella sua esperienza in nerazzurro. La sua Inter è prima in classifica, vincitrice della Supercoppa Italiana, qualificata agli ottavi di finale di Champions League. […]

1 min

Il Corriere dello Sport in edicola oggi analizza la situazione del centrocampo nerazzurro, anche e soprattutto in ottica mercato dopo la partenza di Sensi, in viaggio verso la Sampdoria. A questo punto infatti Matias Vecino resterà in nerazzurro. “L’uruguaiano, almeno per il momento, appare intenzionato a restare. Più che avere spazio, punta ad essere libero […]