MERCATO – Felipe Caicedo è ufficiale. “Sono qui grazie a Inzaghi. Orgoglioso di essere il primo giocatore ecuadoriano dell’Inter”


Adesso c’è anche l’annuncio ufficiale. Felipe Caicedo all’Inter.
Uscito nel primo pomeriggio il comunicato del club nerazzurro: FC Internazionale Milano comunica di aver trovato un accordo con il Genoa per il trasferimento del calciatore Felipe Salvador Caicedo Corozo.
L’attaccante ecuadoriano arriva in nerazzurro in prestito fino al 30 giugno 2022.
#WelcomeFelipe

https://www.instagram.com/p/CZUQq2WtncY/?utm_source=ig_web_copy_link

Prima intervista da giocatore dell’Inter per Felipe Caicedo ai microfoni di Inter TV.
“Sono molto emozionato, voglio fare bene, ringrazio prima di tutto Mister Inzaghi che ha fatto di tutto per avermi qui. Non vedo l’ora di cominciare ad allenarmi e a giocare con l’Inter, sono molto orgoglioso di poter rappresentare il mio Paese ed essere il primo giocatore ecuadoriano qui all’Inter. Sono molto contento e mi aspetto di fare bene”.

Ritrovi mister Inzaghi con cui hai lavorato quattro anni alla Lazio: quanta voglia hai di tornare a lavorare con lui e quanto è stato importante il Mister nella scelta di venire qui all’Inter?
“Ho lavorato con lui quattro anni alla Lazio e ora lo ritrovo qui all’Inter. È stato molto importante, mi ha convinto subito quindi lo ringrazio e non vedo l’ora di cominciare ad allenarmi con lui”.

Hai già parlato con qualcuno dei nuovi compagni? Correa, ti ha raccontato cosa significa vestire la maglia dell’Inter?
“Sì ho parlato con il “Tucu” e mi ha fatto capire tutto, non vedo l’ora di rivedere anche lui, lo aspetto, è stato mio compagno per tre anni alla Lazio quindi anche lui mi stava mancando un po’ e sono contento di ritrovarlo”.

Nei tuoi anni alla Lazio ti sei distinto anche per la tua capacità di segnare gol decisivi nei minuti finali della partita, ben 6 dopo il 90’, una caratteristica che condividi con l’Inter che nell’ultimo mese ha vinto tre partite così, sembra che tu sia arrivato nel posto giusto…
“Speriamo di sì, speriamo bene. Lavoro per quello, quindi speriamo ma se i gol arrivassero prima del 90’ sarebbe anche meglio!”

Hai un messaggio per i tuoi nuovi tifosi nerazzurri?
“Ringrazio tutti! Voglio cominciare subito a lavorare, forza Inter!”

(Fonte: Inter TV)

Articolo precedente (ore 10,23)

Manca ormai solo l’ufficialità per l’arrivo di Felipe Caicedo all’Inter. L’annuncio dovrebbe arrivare in giornata, dopo le visite di ieri e la firma sul contratto che lo legherà ai nerazzurri fino al 30 giugno. Secondo quanto riferisce il Corriere dello Sport, l’ecuadoriano ha anche già scelto il numero di maglia: sarà l’88, il suo anno di nascita, visto che il 9 che aveva al Genoa e il 20 dei tempi laziali sono già presi rispettivamente da Dzeko e Calhanoglu.

Ma non è tutto: il quotidiano romano rivela anche come Caicedo abbia fortemente voluto l’Inter, tanto da fare anche un sacrificio dal punto di vista economico: “Di certo c’è che Felipe per sbarcare all’Inter ha accettato una decurtazione significativa del milione e 250.000 euro che aveva garantito per la seconda parte della stagione. Una parte della differenza è stata coperta pure dal Genoa che ormai lo aveva scaricato dopo l’arrivo dall’Atalanta di Piccoli. Caicedo da parte sua ha premuto fortemente per andare all’Inter dove spera di vincere lo scudetto, magari con qualche rete negli ultimi minuti, recuperi compresi”.

Il nuovo esterno dell’Inter Robin Gosens intanto ha rilasciato le prime dichiarazioni alla tv ufficiale del club. “È un grande orgoglio perché sono arrivato in una delle squadre più grandi in Europa, sono troppo contento di essere qui. Ho tanta voglia di iniziare. Bastoni? Stiamo parlando quasi tutti i giorni. Non solo adesso, già 2, 3 anni fa mi ha detto che grande club è, che è un orgoglio giocare per l’Inter, ma per me non era una scelta difficile. Non ha dovuto convincermi perché lo so anche io che è una grande squadra. Mi ha raccontato la storia del club, la squadra, come si lavora qui e sono contento di aver già parlato con lui”

“Inter tedesca? Anche questo è un grande orgoglio. Qui ci sono stati grandissimi campioni che hanno scritto la storia con questa società. Io spero di poter continuare a scrivere questa storia. E’ un’ambizione che ho, sono venuto con grandissima voglia di continuare questa tradizione dei giocatori tedeschi e non vedo l’ora. Ciao tifosi nerazzurri. Sono veramente troppo orgoglioso e contento di essere qui, non vedo l’ora di vedervi tutti a San Siro e di mettere tutto quello che ho in campo per l’Inter”. 

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min

Battere la Sampdoria e sperare in una vittoria del Sassuolo: questa la sola combinazione utile all’Inter per non scucirsi di dosso lo scudetto. Ma quante probabilità ci sono che la combinazione necessaria ai nerazzurri per conquistare la seconda stella si concretizzi? Secondo il modello previsionale Stats Perform, la squadra di Simone Inzaghi ha esattamente il 19,4% di chance di laurearsi campione d’Italia. Il Milan, invece, può fare […]