Lautaro, quale futuro? Per la Gazzetta resta, per il CorSport è tra i partenti. Intanto Marotta…


Lautaro Martinez più Paulo Dybala: l’Inter vuole trattenere il Toro e affiancargli la Joya. Questo scrive la Gazzetta dello Sport. “I dirigenti nerazzurri sono informati passo dopo passo di quanto avviene intorno a Lautaro. E parallelamente studiano anche come liberare risorse nel monte ingaggi”, spiega la rosea. In tal senso, si lavora all’addio di Sanchez, che libererebbe 9,5 lordi a stagione: si va verso la risoluzione del contratto del cileno che potrebbe tornare al River Plate o in Spagna. Ovviamente, l’addio ad Alexis potrebbe non bastare e diventerebbe necessario il sacrificio di un big. Palla a Marotta.
Più pessimista il Corriere dello Sport circa il futuro di Lautaro. “L’argentino resta tra i possibili partenti – secondo il quotidiano romano – ma tutto dipenderà dalle offerte che arriveranno all’Inter. Per lui non verrà presa in considerazione un’offerta sotto i 70-80 mln. Ma per ora non sono arrivate offerte. Due anni fa sembrava praticamente fatta con il Barcellona e anche nella scorsa stagione sembrava proprio lui l’uomo destinato a lasciare il club nerazzurro. Poi arrivò il Chelsea con l’offerta per Lukaku”.

Lautaro non è incedibile (così come Skriniar, Bastoni e Barella)

Il Corriere dello Sport in edicola oggi torna a mettere in dubbio il futuro nerazzurro di Lautaro Martinez e di alcuni altri big dell’Inter.
“In viale della Liberazione non considerano Lautaro incedibile (non lo sono neppure Skriniar, Bastoni, Barella, Dumfries…), ma se dovranno sacrificarlo, lo faranno solo per una proposta tra i 70 e gli 80 milioni. Anche perché vendere l’ex Racing vorrebbe dire ricostruire l’attacco. Correa non segna da fine ottobre, Dzeko da un paio di mesi è in calo, Sanchez non rientra più nei piani (nonostante un altro anno di contratto) e Caicedo, che non ha praticamente mai giocato, è in prestito. Torneranno alla base Pinamonti (sarà ceduto per monetizzare), Satriano (solo prestito a meno di una proposta indecente) ed Esposito, ma senza Martinez servirebbero due titolari dal gol facile. Un centravanti e una seconda punta”, scrive il quotidiano romano.

L’arbitraggio di Orsato

L’arbitraggio di Milan-Atalanta (per usare un eufemismo) ha lasciato qualche dubbio sulle decisioni prese da Orsato, duramente criticato dalla stampa il giorno dopo la penultima giornata di campionato. In particolare, il Corriere dello Sport ci è andato giù pesante. Fin dal titolo. “Orsato, peggior gara di sempre: 1-0 da annullare”.

Stando al quotidiano romano, l’1-0 segnato dei rossoneri è viziato da un fallo di Kalulu su Pessina. “Fallo netto, chiaro, che Orsato o non ha visto o – peggio – ha ignorato. Un errore di quello che viene ancora (per quanto?) considerato fra i migliori del Mondo, Orsato, indirizza pesantemente la corsa scudetto, già influenzata dalla peggior stagione arbitrale degli ultimi anni (con il Milan che, altre volte, ha subito decisioni sbagliate). Come si faccia a non fischiare in campo, naturalmente, serenamente, il fallo di Kalulu su Pessina sull’1-0 lo può sapere solo l’arbitro per il quale sono stati cambiati regolamenti e limiti d’età per permettergli di andare in Qatar (ed evitare alla nostra classe arbitrale la peggiore figuraccia di sempre). Lo stesso dicasi per il contatto (fuori area) Djimsiti-Giroud. Bastava fischiare, invece”.

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min

Il primo appuntamento di precampionato è per martedì 12 luglio quando alle 18:30 l’Inter sfiderà il Lugano nella Lugano Supercup. Si tratta ormai di una consuetudine per i nerazzurri, che torneranno a sfidare la squadra svizzera – che ha chiuso al quarto posto l’ultima SuperLeague – come nel 2018, nel 2019, nel 2020 e nel 2021. […]