Verso Benfica – Inter. Inzaghi recupera Skriniar. Ecco come stanno gli altri 4


Milan Skriniar giocherà Benfica – Inter (martedì 11 aprile, stadio Da Luz di Lisbona). Le sensazioni sono positive. Ma prima il difensore slovacco farà dei test nelle sfide contro la Juve (martedì 4 in Coppa Italia) e la Salernitana (venerdì 7, campionato).

Di cosa soffre Skriniar

Di lomboglutalgia acuta, ovvero l’infiammazione del muscolo e del nervo che ha riflessi anche sulla colonna vertebrale. Lo slovacco si articola tra lettino del fisioterapista e piscina.

Come stanno Dimarco, Gosens, Bastoni e Dzeko

Scrive Gazzetta.it: “Dimarco (fastidio al retto addominale contro la Juventus), Gosens (risentimento al gemello mediale sinistro prima del ritorno degli ottavi di Champions) e Bastoni (distrazione ai flessori della coscia sinistra al Dragao) oggi hanno tutti svolto un lavoro differenziato sul campo. Tra domani e mercoledì saranno reinseriti nel gruppo e a quel punto il loro utilizzo dal 1′ o a partita in corso sabato contro la Fiorentina sarà una scelta che competerà a Inzaghi.
Dzeko dalla convocazione con la Bosnia è tornato con un po’ di lombalgia. Oggi è stato visitato e andrà rivalutato tra 48 ore dopo un po’ di terapie specifiche”.

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Iscriviti al canale YouTube

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min di lettura

Il sito Sportitalia.it fa il punto sul mercato dell’Inter.“Regna l’immobilismo apparente che sta contraddistinguendo le manovre sottotraccia di Piero Ausilio, ben consapevole del valore della rosa allestita e della fatica che toccherà alle avversarie per rivoluzionare i rispettivi organici per potersi avvicinare al livello dei Campioni d’Italia. L’Inter si è costruita il vantaggio di poter […]

2 min di lettura

Nel suo editoriale su Gazzetta dello Sport il giornalista Alessandro Vocalelli ha parlato dell’enorme valore delle seconde linee dell‘Inter per la prossima stagione, ma titolari nelle loro rispettive nazionali, come Frattesi, Asllani e Zielinski. «Andando più in profondità, la vera differenza con le concorrenti è forse – anzi soprattutto – nella “differenza” delle alternative. Con […]