Pinamonti: “Icardi la metteva dove voleva. All’Inter con Conte ho imparato tanto”


Andrea Pinamonti ha rilasciato un’intervista a StarCasinò Sport. L’attaccante ex Inter, ora al Sassuolo, ha parlato del suo passato in nerazzurro. A cominciare dalla Primavera, da dove è nato il suo soprannome, l’Arciere di Cles: “Nel primo anno di Primavera dell’Inter ero in stanza con Federico Aglietti. Lui ha sempre avuto tanta stima di me e mi diceva che dovevamo trovare un’esultanza, perché avrei fatto tanti gol. Così gli è venuta in mente l’idea dell’arciere, ma non so da dove sia uscita. Il destino ha voluto che il giorno dopo abbia fatto il primo gol e da lì in poi è rimasta la mia esultanza. Cles è il paese dove sono nato”.

Tra i compagni di squadra all’Inter che lo hanno maggiormente ispirato c’è Mauro Icardi: “Il suo colpo di testa, è fuori dal comune. Da come colpiva la palla sembrava avesse un piede o un joystick in testa. La metteva dove voleva. Di Ibrahimovic, invece, vorrei tutto, non ha difetti” ha poi aggiunto.

Riguardo quella stagione in nerazzurro, quella dello Scudetto con Antonio Conte, Pinamonti ha commentato: “È stato l’anno in cui ho giocato meno ma quello in cui sono cresciuto di più perché mi sono confrontato con grandi campioni e con un mister che ha un curriculum che parla da sé. Ho imparato veramente tanto ed è stata una stagione piena di esperienze, culminata con il sogno dello Scudetto: anche se ho giocato poco lo sento comunque mio e ne vado orgoglioso”.

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Iscriviti al canale YouTube

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

2 min di lettura

Nel suo editoriale su Gazzetta dello Sport il giornalista Alessandro Vocalelli ha parlato dell’enorme valore delle seconde linee dell‘Inter per la prossima stagione, ma titolari nelle loro rispettive nazionali, come Frattesi, Asllani e Zielinski. «Andando più in profondità, la vera differenza con le concorrenti è forse – anzi soprattutto – nella “differenza” delle alternative. Con […]

1 min di lettura

Il sito Sportitalia.it fa il punto sul mercato dell’Inter.“Regna l’immobilismo apparente che sta contraddistinguendo le manovre sottotraccia di Piero Ausilio, ben consapevole del valore della rosa allestita e della fatica che toccherà alle avversarie per rivoluzionare i rispettivi organici per potersi avvicinare al livello dei Campioni d’Italia. L’Inter si è costruita il vantaggio di poter […]

1 min di lettura

Si è svolto ieri pomeriggio nella sede ufficiale del club l’incontro tra la dirigenza dell’Inter e Tullio Tinti, agente di Simone Inzaghi, per definire gli ultimi dettagli sul rinnovo dell’allenatore dell’Inter. Nessun commento rilasciato dal procuratore, che ha evitato i giornalisti presenti davanti all’ingresso prendendo un’uscita secondaria. Bisognerà attendere ancora qualche giorno per la firma […]

1 min di lettura

Bedy Moratti, figlia di Angelo e sorella di Massimo è intervenuta nel corso della puntata di “Primo Piano”, in onda su Telenord, dedicata al libro “La mia Inter” scritto dal compositore genovese Roberto Livraghi, per rispondere a una domanda sul futuro dell’Inter in relazione all’entrata futura di un nuovo Moratti, ecco cosa ha detto: “Se […]

2 min di lettura

Sacrificare Valentin Carboni per Albert Gudmundsson? Il 19enne appena rientrato dal prestito al Monza piace a Fiorentina, Atalanta e a diversi club stranieri. L’Inter lo valuta sui 30 milioni e con quei soldi si potrebbe tentare l’assalto a Gudmundsson. “Gudmundsson – scrive Gazzetta.it – piace perché relativamente giovane, solido fisicamente, con esperienza internazionale (37 presenze […]