Il primo round della semifinale di Coppa Italia va al Napoli che vince 1 a 0 e sbanca San Siro.
Padelli (5,5) incolpevole sul bel gol di Ruiz, ma esce più volte a vuoto e sbaglia con i piedi molti rilanci.
Bastoni (6,5) perfetto dal punto di vista difensivo. Attento e preciso sbaglia poco. De Vrij (6,5) anche lui perfetto, ma lento nel giro palla. Skriniar (5) gioca soltanto un tempo a causa di un cartellino giallo preso per la troppa irruenza. Serve prestare più attenzione. Viene sostituito da D’Ambrosio (6,5) che entra con voglia e determinazione, mostrando buona tecnica e sfiorando il pareggio nel finale.

Moses (6) assente dal punto di vista difensivo, in fase offensiva però mette spesso in difficoltà la difesa del Napoli. Viene sostituito da Sanchez (5) che non riesce a trovare la via del gol, sbagliando occasioni importanti. Barella (5,5) sbaglia tanti passaggi e commette troppi falli. Evidente il calo fisico. Così come Brozovic (5,5) che se nel primo tempo gioca sotto ritmo, nella ripresa prova a spingere di più ma la stanchezza ha il sopravvento. Sensi (5) dimostra solo metà del suo talento, in velocità perde molti palloni e uno di questi porterà al gol del Napoli. Viene sostituito da Eriksen (6) che sembra sempre di più ambientarsi, sfiorando più volte il gol. Biraghi (5) gioca con la paura addosso, salta poche volte l’uomo e sbaglia molti cross.

Lautaro (6,5) torna dopo le 2 giornate di squalifica e corre per 90 minuti, recuperando palloni e gestendo la fase difensiva senza però mai centrare lo specchio. Gara di sacrificio per Lukaku (6) che non trova la via del gol, usando spesso il fisico per aiutare la squadra.

Conte (6) schiera ancora una squadra scarica nel primo tempo, ma stavolta non c’entra l’aspetto mentale ma fisico. Evidentemente è lo sforzo fisico di domenica e l’abbiamo pagato.
Amici nerazzurri, adesso pensiamo a domenica e ricordiamoci che c’è sempre il ritorno. Fa comunque piacere vedere le squadre di serie A venire a San Siro a fare il catenaccio.
AMALA!!!