Le Pagelle Nerazzurre / Inter-Chievo


Nerazzurri in ripresa: spiccano Icardi, Telles e Nagatomo.

Samir HANDANOVIC 6 – Stavolta gli ruba la scena il collega Seculin. Ordinaria amministrazione.

Yuto NAGATOMO 7 – Scatenato. Sprizza energia da tutti i pori, sfreccia come un treno avanti e indietro sulla sua fascia per l’intero match. Miglior prestazione di questa stagione.

Jeison MURILLO 6,5 – Impeccabile nella fase difensiva, rischia anche di segnare in un paio di occasioni ma trova davanti a sé la saracinesca Seculin.

MIRANDA 6 – Si becca un’ammonizione e, essendo diffidato, salterà la prossima col Verona. Anche lui sfiora la marcatura.

Alex TELLES 7 – Come il collega giapponese sulla fascia opposta, sfodera una prestazione maiuscola, correndo ininterrottamente e andando al cross di frequente con grande qualità.

Marcelo BROZOVIC 6,5 – Fulcro del gioco interista nel primo tempo, va al tiro due volte (una su azione, l’altra su punizione) ma Seculin gli dice di no. Da metà secondo tempo in poi si eclissa un po’ (dal 90’ FELIPE MELO s.v.).

Gary MEDEL 6,5 – Il solito Pitbull instancabile. Forma, insieme ai due centrali difensivi nerazzurri, una diga molto difficile da sfondare.

Geoffrey KONDOGBIA 7 – Il ragazzo vuole riscattarsi e si vede. Prestazione molto intensa e di impatto. Le sue incursioni seminano il manico nella difesa clivense. Può contribuire in maniera decisiva alla causa nerazzurra e abbiamo il dovere di credere in lui.

EDER 6,5 – Eccellente negli scambi coi compagni e nel creare superiorità lì davanti, gli manca solo il gol che, ne siamo certi, arriverà presto. (dall’84’ Adem LJAJIC s.v.).

Mauro ICARDI 7,5 – Pesantissimo il 50esimo gol in serie A (nono in questo campionato) per il nostro capitano. Cerca con abnegazione la doppietta ma il portiere avversario si supera ripetutamente.

Rodrigo PALACIO 6,5 – Prestazione generosa e intelligente allo stesso tempo: corre molto e libera i compagni con delle sponde funzionali al gioco nerazzurro. Ogni azione offensiva interista lo vede protagonista. Ad una manciata di minuti dalla fine, non ne ha più e viene sostituito (dal 77’ JUAN JESUS 6 – Chiamato in causa due volte nel finale, spazza la palla in avanti per non rischiare).

All. Roberto MANCINI (in panchina Sylvinho) 6,5 – Persiste con il centrocampo a tre e cambia molti interpreti rispetto al disastroso derby di domenica scorsa: il risultato e, soprattutto, il gioco espresso dalla nostra Beneamata gli danno ragione in pieno. Diversi i segnali incoraggianti per il Mancio da gran parte dei titolari di stasera. La Fiorentina, che trova il gol nel finale in extremis contro il Carpi, è nel mirino. La nostra rincorsa all’obiettivo Champions riinizia da qui!

Amala!

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Iscriviti al canale YouTube

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min di lettura

Ai microfoni di Cronache di Spogliatoio il giornalista Riccardo Trevisani ha commentato la corsa scudetto per la prossima stagione: “Chi è la favorita? L’Inter. La Juventus non sappiamo chi cederà, si deve vedere la rosa al 15 agosto se non addirittura al 31. Secondo me l’Inter parte con un vantaggio siderale. Inter, Napoli e Juve sono le prime tre squadre del campionato per come […]

1 min di lettura

A TMW Radio, il giornalista Bruno Longhi ha parlato della lotta scudetto nel prossimo di campionato di Serie A. «Se nell’Inter non accade quel processo di stanchezza di alcuni giocatori che hanno una certa età, è chiaro che parte sempre avvantaggiata. La Juventus sta migliorando dove andava migliorata, in mezzo al campo. Un reparto che non faceva filtro e […]