Un doppio ex racconta Real Madrid-Inter. Ivan Zamorano: “Finirà così…”


Ivan Zamorano arrivò all’Inter dopo 4 anni di Real Madrid. Fu lui a segnare il primo gol
contro i blancos a San Siro il 25 novembre 1998.
“Che notte, troppe emozioni. Per il Real provavo affetto. Il mio presente e il mio cuore erano nerazzurri. E mettici le luci della Champions. Vincemmo con coraggio e con grinta. Con il gioco di Gigi Simoni, cui vorrò bene per sempre, e il genio di Baggio».

Zamorano in un’intervista a La Repubblica racconta Real Madrid – Inter di stasera.
“Real e Inter, favorite, hanno enormi difficoltà. Oggi sarà un grande match. Al ritorno, a San Siro, sarà vita o morte. Un pronostico? Pareggio. Non vedo un favorito”.

Quanto peserà l’assenza di Lukaku?
“Lukaku è importantissimo ma Lautaro, se sostenuto dai compagni, ha tutto per non farlo
rimpiangere. Soprattutto se Sanchez sarà in condizione di giocare e passargli qualche buon
pallone. Il Toro, come me, non è alto ma è forte anche di testa”.

È stato più bello giocare con Butragueño e Laudrup o con Baggio e Ronaldo?
“Nella lista metto anche Vieri. Fra tutti dico Ronaldo, il miglior n. 9”.

Lei gli cedette la maglia, facendo stampare sulla sua 1+8.
“Un’idea di Mazzola, Moratti ne fu entusiasta. Io ci tenevo a regalare a Ronaldo la 9, loro volevano che io non la perdessi del tutto”.

 

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min di lettura

Nel solito appuntamento del sabato su Radio Deejay, Fabio Caressa e Ivan Zazzaroni hanno dato i loro pronostici sulle prossime gare di Serie A. Così i due giornalisti sul derby tra Milan e Inter.Caressa: “Dico X. I rossonero giocheranno alla morte per non fargli vincere il campionato in quella partita lì. Per i giocatori sarà […]