Quando viene meno un pilastro della difesa: Stefan de Vrij, che ti succede?


Per Antonio Conte sarà pure questione di dettagli, ma la sua Inter subisce troppi gol e spesso a tradire sono uomini di grande esperienza.
“Per convincersene basta guardare le prestazioni di un difensore che dal 2018 è una colonna dei nerazzurri: Stefan de Vrij – scrive calciomercato.com. – L’olandese, che solo qualche settimana fa è stato premiato come miglior difensore dello scorso torneo, è reduce da prestazioni nettamente al di sotto della sua fama. Distrazioni che evidenziano probabilmente cali di concentrazione.

Contro Parma e Real Madrid, de Vrij, è stato protagonista in negativo con svarioni clamorosi. Sabato Sera aveva perso Gervinho su entrambi i gol gialloblu, mentre ieri (a Madrid, ndr) già dalle prime giocate si intravedeva in lui una strana tensione. Dopo un’intera partita trascorsa tra varie difficoltà è arrivato anche l’errore. Meno evidente rispetto alle disattenzioni viste in campionato, ma comunque decisivo. Una sbavatura tattica, un’uscita ingiustificata. Un errore strano per un “freddo” come lui, trascinato fuori posizione dalla troppa foga. Conte martella, per il tecnico salentino è fondamentale andare a difendere correndo in avanti, de Vrij, invece, è un difendente di posizione, uno che ama staccarsi per leggere le chiusure da posizione privilegiata. Per l’Inter è necessario che l’olandese si ritrovi, perché se sbagliano anche i punti fermi diventa ancora più difficile risollevarsi”.

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min di lettura

Stefano Pioli, tecnico del Milan, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del derby contro l’Inter. “Secondo me questa è l’occasione per orgoglio, riscatto, responsabilità, appartenenza. E’ chiaro che per la classifica, per l’eliminazione dall’Europa League e che l’Inter può vincere lo scudetto, abbiamo una grande occasione. Ormai l’eliminazione c’è stata e abbiamo lavorato per […]