Enrico Ruggeri, cantautore e noto tifoso nerazzurro, è intervenuto all’interno del “Pomeriggio” di Sky Sport 24. Ecco le sue parole: “Da bambino ho vissuto l’epopea della Grande Inter, ma il destino mi ha ingannato. Ho pensato che sarei stato tifoso di una squadra che mi avrebbe dato grande soddisfazioni, ma non è stato sempre così”.

Ruggeri ha poi parlato del futuro di Eriksen: “Io lo terrei, anche se i primi mesi non sono stati esaltanti. In Italia ci sono stati grandi campioni che all’inizio hanno faticato. Platini fece fatica all’inizio. L’Inter ha un’ossatura ben definita, ma per fare il salto di qualità ha bisogno di un giocatore con grande inventiva come Christian”.

Chiosa finale dedicata al momento dell’Inter: “Possono battere o perdere qualsiasi squadra. Per i nerazzurri, le fatiche fatte per battere il Crotone sono identiche a quelle per battere la Juventus. Il derby d’Italia è la madre di tutte le partite per diversi motivi, uno dei quali è la lotta per lo scudetto”.

 

Commenti