Da Pinamonti a Radu: quelli che lo Scudetto lo vedono da spettatori (o quasi)


Se Kolarov può considerarsi uno spettatore dello Scudetto (la matematica non c’è, ma…) c’è un giocatore che può cucirsi il tricolore sul petto con appena una manciata di minuti in campo.
Andrea Pinamonti infatti è stato schierato da Antonio Conte solo 50′, poco più di un tempo.

“Riacquistato dal Genoa l’estate di un anno fa – scrive goal.com – il ragazzo trentino è tutt’ora il secondo giocatore di movimento meno utilizzato in Serie A nella rosa interista: appena 50 minuti, che diventano 59 con l’aggiunta di Coppa Italia e Champions League. Eppure, tra qualche settimana, potrebbe laurearsi campione d’Italia.
Per Pinamonti sono 5 le presenze totalizzate in campionato (l’ultima il 14 febbraio contro la Lazio a San Siro), un utilizzo col contagocce da parte di Conte che però, dopo la gara vinta col Sassuolo, ha speso parole rassicuranti nei confronti del classe 1999.
Peggio di Pinamonti ha fatto Vecino (30′) che però ha combattuto a lungo contro un’infiammazione al ginocchio e, recentemente, ha sconfitto il Coronavirus; zero minuti invece per Radu e Padelli, costretti da Handanovic a guardare tutte le partite dalla panchina”.
(FONTE: GOAL.COM)

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min

Le polemiche scatenatesi dopo gli assembramenti successivi alla vittoria dello scudetto da parte dell’Inter, in particolare nella città di Milano, hanno spinto il Comitato per l’Ordine Pubblico e la Sicurezza a riunirsi in Prefettura per evitare che possa verificarsi un replay sabato prossimo, quando l’Inter affronterà la Sampdoria a San Siro. Il sindaco Sala ha […]