Satriano: “Lavoro per migliorare. Imparo molto dai miei compagni”


Si sta prendendo le luci della ribalta Martin Satriano del corso di questo pre-campionato. L’attaccante uruguaiano è stato intervistato, in questo suo momento di forma, ai microfoni di Inter TV.

Sei stato uno dei protagonisti di questo precampionato, hai fatto gol contro Lugano e Crotone, che emozioni hai vissuto fino ad ora?
“Sono molto contento di essere qui e per come stiamo lavorando, dobbiamo continuare così”.

Sei felice anche per i gol immagino…
“Si, i gol servono sempre ed è sempre bellissimo segnare”.

Mister Inzaghi ha speso parole importanti per te. Quanto ti fa piacere?
“È importante che il mister abbia detto queste cose, io devo continuare a lavorare e cercare di migliorarmi sempre”.

Il mister ti sta dando qualche indicazione particolare?
“Sì, sempre, lui parla molto con me. Guardo anche gli altri attaccanti della squadra, da Pinamonti a Lukaku, bisogna imparare il più possibile anche da loro”.

Ti abbiamo visto giocare da prima e seconda punta. Tu dove ti trovi meglio in campo?
“Prima o seconda punta, è lo stesso”.

Che esperienza è questa per te? Hai ricevuto tanti consigli?
“È bellissimo essere qui, si i “grandi” mi dicono sempre qualcosa, qualche consiglio, anche questo è un aspetto importante”.

Tu arrivi dall’Uruguay, dove si sono formati tantissimi giocatori importanti. C’è un calciatore al quale ti ispiri maggiormente?
“Suárez e Cavani per quanto riguarda l’Uruguay, per l’Inter dico Lukaku e Lautaro, sono fortissimi”.

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min

“Questo punto è brutto perché la prestazione è stata moscia, ma in chiave qualificazione, per fortuna, nulla è perso”. Ha commentato su Twitter il giornalista di fede nerazzurra Fabrizio Biasin. “Detto ciò, mantengo la mia convinzione: Brozovic non va tolto neanche quando è in serata difficile. E il motivo è semplice: non ha un sostituto”.

3 min

La partita con l’Atalanta di sabato scorso aveva evidenziato criticità nella fase difensiva dell’Inter ma anche alcune ottime trame offensive, oltre ad essere ritenuta bellissima da spettatori neutrali in quanto a intensità e ritmi. Ecco, stasera è stato esattamente l’opposto: 90 minuti davvero noiosi, ritmi molto bassi da ambo le parti, pochezza quando c’era da […]