MERCATO – Vitor Roque, può arrivare all’Inter da Barcellona l’alternativa a Gudmundsson


Emergono nuove prospettive per il reparto d’attacco dell’Inter: Vitor Roque, un giovane talento brasiliano del 2005, potrebbe essere una scelta alternativa a Gudmundsson. Secondo la Gazzetta dello Sport, Roque, soprannominato “Tigrinho”, è stato proposto a Inzaghi, dato che la permanenza di Xavi al Barcellona e i rapporti tesi tra Xavi e l’attaccante potrebbero rendere la sua permanenza in Catalogna difficile.

Vitor Roque, chi è

Roque è giunto all’attenzione dei dirigenti nerazzurri dopo una stagione trascorsa principalmente ai margini del Barcellona, nonostante un iniziale investimento di 60 milioni di euro. Dodici mesi fa era considerato un vero talento, ma le cose non sono andate come previsto in Spagna, con soli 11 apparizioni, di cui solo 2 da titolare. Pertanto, sembra probabile una separazione. La possibilità di un arrivo in prestito all’Inter è stata discussa in questi giorni, suggerendo che il giocatore abbia fiducia di poter ottenere spazio nel club nerazzurro. Il nome di Vitor Roque non è nuovo all’Inter, essendo stato compagno di squadra di Bento, un giocatore che è considerato molto promettente per il futuro del club.

Con l’ipotetica partenza di Arnautovic, sembra probabile l’arrivo di un’altra punta dopo Taremi ad Appiano. Anche se Gudmundsson rimane il principale obiettivo, potrebbe entrare in gioco Satriano, che interessa al Genoa. Tuttavia, la candidatura di Roque potrebbe portare una nuova dimensione alla situazione, offrendo un’alternativa intrigante per rinforzare il reparto d’attacco dell’Inter.

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Iscriviti al canale YouTube

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min di lettura

Simone Inzaghi a Dazn dopo il triplice fischio di Inter – Lazio (1-1).“È stato bellissimo. Siamo dal 22 aprile che festeggiamo, ci hanno fatto una festa incredibile. Quello che abbiamo visto dopo il Torino è stato emozionante: milioni di interisti, una cosa unica. Avevo vinto uno scudetto da giocatore, ma anche da allenatore è emozionante.La […]