Dimarco: “Nessuno credeva nella seconda stella. Thuram emblema di quest’anno”


Federico Dimarco ha parlato ai microfoni di Sportmediaset. “Il mio video? Volevo raccontare un po’ quello che ho passato per arrivare alla vittoria del campionato e alla seconda stella con l’Inter. Spero che il video possa servire ad altri ragazzi per rialzarsi nei momenti di difficoltà. Nel mio piccolo nelle difficoltà ho sempre cercato di rialzarmi e sono riuscito ad ottenere quello che volevo. Le difficoltà maggiori a Sion? Sicuramente, non sto a raccontare tutta la storia, ma sicuramente è stato uno dei periodi più difficili”.

Sono contento di quello che sto facendo io personalmente e di quello che sta facendo la squadra. Sono felice che questo gruppo e questo staff abbiano raggiunto questo scudetto grazie al lavoro di tutti giorni. E l’ha vinto nell’anno in cui nessuno se l’aspettava, dopo che sono cambiati tanti giocatori”.

Come arriveremo a Inter-Lazio? La squadra si deve presentare nel migliore dei modi. Dobbiamo cercare di fare risultato, perchè saremo davanti al nostro pubblico, sappiamo quanta gente verrà domenica e quanta ci ha seguito per tutto l’anno in giro per l’Italia e l’Europa. Daremo il massimo per rappresentare al massimo questi colori, come facciamo ogni domenica”.

Prossima stagione più complicata? Sarà ovviamente più piena, ma come le altre stagioni, con tutte partite da giocare, difficili. Dovremo dimostrare di essere una squadra forte, cercheremo di dare il massimo anche la prossima stagione”.

“Chi mi ha impressionato di più in campo? Nessuno si aspettava Thuram, penso sia l’emblema della squadra di quest’anno. Io onestamente ci credevo già da prima, ma ha dimostrato di valere tanto. Sul pullman? Un po’ tutti, non facciamo nomi, ci siamo divertiti e siamo stati benissimo”.

Gli Europei? Ci dobbiamo preparare al meglio perché dobbiamo difendere il titolo di campioni d’Europa. Andremo in Germania a dare il massimo per la maglia azzurra. Arrivare in fondo? Noi siamo l’Italia e ogni volta dobbiamo dimostrare il nostro valore. Ovviamente cercheremo di mettere in difficoltà chiunque”.

“Il Dortmund può battere il Real Madrid? Mi vuoi far gufare (ride ndr). Le partite sono tutte da giocare però sappiamo che in Champions il Real è a casa sua, quindi un po’ di vantaggio ce le ha”.

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Iscriviti al canale YouTube

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min di lettura

Zlatan Ibrahimovic, dirigente del Milan, nella conferenza stampa a Milanello ha risposto così alla domanda sulle seconda stella conquistata dall’Inter. Le parole dell’ex attaccante svedese: “Se ho sofferto la seconda stella dell’Inter? Non soffro mai, mi carica e mi dà più fame. Io e il Milan non guardiamo gli altri, lo fanno i perdenti: guardiamo […]

1 min di lettura

Nereo Bonato, direttore sportivo del Cagliari, in conferenza stampa ha fatto il punto sul mercato del club sardo. Tra i nomi c’è anche quello di Gaetano Oristanio, giovane talento di proprietà dell’Inter: di seguito le dichiarazioni. “Non abbiamo esercitato il diritto di riscatto su Petagna, Shomurodov e Oristanio. Con l’Inter abbiamo parlato della possibilità di […]