Dumfries: “Ho il sangue nerazzurro ma non nascondo che sogno la Premier League. Con Theo Hernandez…”


Lunga intervista rilasciata da Denzel Dumfries al sito Gianlucadimarzio.com. L’esterno olandese, attualmente impegnato con la sua Nazionale a Euro 2024, ha iniziato parlando della seconda stella raggiunta con l’Inter che da definito “meravigliosa”, soprattutto perché giunta nel derby vinto contro il Milan: “è extra special”. Al di là della gioia: “Sono venuto all’Inter nel 2021 con Simone Inzaghi e da allora la nostra missione, il nostro obiettivo era la conquista del campionato e della seconda stella. E sono felicissimo di esserci finalmente riuscito”.
Su Theo Hernandez: “Ci tengo però a precisare che non io provo nessun odio nei suoi confronti anche se no, non penso che andremo mai a cena insieme. Tre Theo e me c’è solo una rivalità sportiva, noi ci rispettiamo e questo è quel che conta”.

Si è poi tornati alla finale di Champions a Istanbul persa contro il Manchester City: “Abbiamo giocato una grande partita ma se il Man City ha vinto significa che hanno meritato. Ma ciò non toglie nulla alla nostra fantastica cavalcata verso la finale. Siamo uomini e dobbiamo accettare la sconfitta”. Denzel però non ha mai abbandonato il sogno europeo: “L’Inter è una grande squadra e se continuiamo a lavorare bene e a crescere riproveremo a vincere la Champions. Ho fiducia nella squadra, nell’allenatore, nello staff e nella qualità miei compagni. Abbiamo ottime chance di vincere questa coppa”.

Il futuro?

Come si parla ormai da settimane, se non mesi, la permanenza di Denzel Dumfries all’Inter è in bilico. Anche dalle dichiarazioni del giocatore nel corso dell’intervista traspare incertezza.

“Il mio futuro sarà ancora ad Appiano Gentile? Penso di sì. L’Inter è davvero un grande club di cui io sono innamorato. La gente e i compagni di squadra sono come una famiglia per me. Io mi sento a casa all’Inter. Da tempo stiamo discutendo del mio rinnovo… ma il club era in difficoltà economiche. Poi ora come tutti sanno il club ha cambiato proprietario. Ma durante gli Europei o magari dopo vediamo quello che accadrà”.

Non è un segreto che mi piacerebbe giocare in Premier League, amo quel campionato e il mio stile di gioco si addice al calcio inglese. Ma è una benedizione di Dio che io possa giocare nell’Inter dove ho vinto sei trofei in tre anni. Come già detto questa è casa mia e la mia famiglia è felice a Milano. Non potrei mai lasciare l’Inter solo per realizzare un ‘sogno’. Il mio sangue è nerazzurro, this is my family! Sono molto legato a tutto l’ambiente compresi i magazzinieri e i dottori… ho davvero un grande rapporto con tutti”.

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Iscriviti al canale YouTube

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min di lettura

Haroon Masoodi, agente di Ricardo Rodriguez, ai microfoni di Inter-News.it ha parlato dell’interesse da parte dell’Inter per il difensore svizzero, attualmente svincolato dopo gli anni al Torino. Di seguito le dichiarazioni: “Ci sono state delle discussioni con il direttore sportivo (Piero Ausilio, ndr) qualche settimana fa. Ricardo piace anche a Simone Inzaghi ma non ci […]

1 min di lettura

Oggi lunedì 22 luglio è in programma la seconda amichevole pre-campionato dell’Inter, che al Bper Training Center di Appiano Gentile ospiterà la Pergolettese, formazione lombarda che milita in Serie C. Inizialmente la diretta tv della partita non era prevista, come accaduto per la partita contro il Lugano. E’ poi arrivata la bella notizia dal club […]

1 min di lettura

Su Federico Chiesa si era espresso qualche giorno fa anche il suo scopritore Maurizio Romei: “In realtà sono a conoscenza dell’interesse dell’Inter, la voce di un loro apprezzamento è reale” (leggi articolo). Le sue parole sono state come una pulce nell’orecchio per giornalisti e addetti ai lavori. Nell’articolo dedicato al calciomercato sul Corriere della Sera […]