Io Tifo Inter ha il piacere di intervistare Michele Di Mauro, responsabile e co-fondatore del sito SoloInter.it

SoloInter.it è uno dei siti più longevi nel mondo nerazzurro.  Ha una media giornaliera è di circa 1200 utenti unici ed il numero di pubblicazioni sfora le 200 su scala mensile.

Michele parliamo un po’ di voi, quando nasce il vostro progetto?
SoloInter.it nasce nell’estate del 2006, durante lo scandalo di Calciopoli.

Quante persone collaborano al progetto e quanto tempo ci dedicate?  
Attualmente SoloInter.it vede all’opera tre collaboratori. Ma in questi 11 anni la struttura ha subito diverse evoluzioni. Abbiamo avuto il piacere di accogliere nella nostra famiglia diversi cuori nerazzurri tra cui Guglielmo Cannavale, ora in forza alla squadra di Sky Sport.
 
Qual è la particolarità del vostro sito?
SoloInter.it nasce come un sito amatoriale, frutto della passione per l’Inter. Negli anni abbiamo cercato di creare un punto di riferimento non soltanto per quanto riguarda la pura informazione ma anche per quanto riguarda i contenuti e la community, ricreando quella che per anni è stata una realtà importante per nel web a tinte nerazzurre, il “Muro dei tifosi”, all’epoca ospitato dal sito ufficiale.

Come scegliete le notizie o le tematiche da approfondire nel vostro sito?
Per quanto riguarda le notizie il criterio è quello mediamente di riportare interviste, quindi con virgolettati e notizie ufficiali. Da sempre banditi articoli e notizie di Tuttosport e negli anni sempre più filtrare quelle degli altri quotidiani e delle emittenti nazionali.
 
Parliamo di Inter. La stagione è conclusa ed é tempo dei classici bilanci.
Qual è la vostra opinione sull’annata nerazzurra?

La stagione è conclusa, e direi per fortuna! Assolutamente negativa, con l’unica attenuante di una proprietà straniera affacciatosi in un mondo completamente nuovo da pochi mesi. Le risorse sono importanti ma bisognerà gestirle al meglio, partendo da un asset societario, che metta in condizione il nuovo allenatore di lavorare e produrre risultati con uomini adeguati a vestire la nostra maglia.
 

Immagina di esser direttore sportivo per un giorno: qual é la prima cosa che faresti?
Mi dimetterei! Scherzi a parte. Sicuramente punterei a creare una visione comune, d’insieme, dai vertici societari fino alla squadra di magazzinieri, circondandomi di persone competenti, con l’unico scopo il bene dell’Inter.

Facciamo il più classico dei giochi: se ti chiedo l’undici nerazzurro più forte di tutti i tempi, chi schiereresti?  
Essendo classe ’87, ed essendo tifoso nerazzurro (con cognizione di causa) dal 1996 tengo in considerazione i nerazzurri che ho visto giocare con i miei occhi, forzando un po gli equilibri tattici:
Julio Cesar; Maicon, Samuel, Zanetti; Moriero, Stankovic, Cambiasso, Djorakeff, Ronaldo, Milito, Ibrahimovic.