Sinisa Mihajlovic ha presentato il suo libro autobiografico “La Partita della Vita”, nel quale racconta della sua battaglia contro la leucemia. Durante l’evento è intervenuto anche il suo presidente ai tempi dell’Inter, Massimo Moratti. Tanta stima ed affetto nei confronti del suo ex giocatore, attuale tecnico del Bologna. “Era bello stare insieme a persone come Sinisa, Roberto Mancini e Stankovic.  Ho voluto bene a tutti, per me è stata una grande fortuna ad averli conosciuti. Sinisa è sempre stato un punto di riferimento in tutto, fuori e dentro il campo.

Infine l’ex presidente del club svela un retroscena: “Volevo Mihajlovic come allenatore dell’Inter, ho cercato di metterlo in panchina. Però era il periodo nel quale stavo per lasciare la presidenza e ho lasciato stare”. Infine il saluto speciale di Sinisa: “Lei è stato come un padre per me”.

 

Commenti