Appena terminata la 17^ giornata di Serie A, Inter e Fiorentina ritornano in campo mercoledì 13 gennaio alle ore 15:00 per la gara valevole per gli ottavi di finale di Coppa Italia.

Come arriva l’Inter alla sfida contro i viola

Tante critiche piovute sull’Inter dopo un avvio stentato di campionato in queste prime tre gare del 2021. La squadra nerazzurra è riuscita a portare a casa quattro punti in tre partite, complice la pesante sconfitta di Marassi contro la Sampdoria e il bruciante pareggio subito in extremis contro la Roma nella gara di domenica 10 gennaio. A complicare tutto la stanchezza lamentata da Conte di alcuni dei suoi giocatori chiave come Lukaku e Barella, la poca affidabilità dimostrata da Vidal e Handanovic nelle ultime uscite, apparsi fermi e fuori condizione.

L’Inter fino ad ora ha perso solamente due partite in Serie A, una delle quali a Genova contro la Sampdoria, l’ultimo successo in trasferta risale al 23 dicembre 2020 sul campo del Verona, trend più che positivo per i nerazzurri, che dopo essere usciti dalle competizioni europee si vedono costretti, da critica, tifosi e società. a vincere e a passare il turno per continuare a sognare di alzare un trofeo quest’anno.

La formazione di Antonio Conte

Conte, orfano di D’Ambrosio, Vecino e Darmian, potrebbe fare ampio turnover in vista del big match di campionato contro la Juventus in programma domenica 17 gennaio alle 20:45. Turnover indicato dal tecnico salentino nelle conferenza stampa post partita di Roma, lamentando tanta stanchezza nei suoi uomini. Il modulo dell’Inter l’affidabile 3-5-2 con Radu tra i pali, che potrebbe avere la possibilità di esordire quest’anno con la maglia dell’Inter, a protezione del portiere rumeno: Skriniar, Ranocchia e in ballottaggio Kolarov-Bastoni. Nel cerchio di centrocampo spazio a Young, Gagliardini che dovrebbe sostituire Barella, Sensi e uno tra Brozovic e l’oggetto misterioso Eriksen con Perisic come quinto di centrocampo. In attacco Sanchez sicuro del posto insieme a uno tra Lukaku-Lautaro.

Inter (3-5-2): Radu; Skriniar, Ranocchia, Kolarov; Young, Gagliardini, Eriksen, Sensi, Perisic; Sanchez, Lautaro. All. Conte

Commenti