Dalla Fiorentina alla Fiorentina. Dal San Siro di Milano al Franchi di Firenze. Christian Eriksen è riuscito finalmente a iniziare e finire un partita. In questo caso, anche un po’ di più dato che, per qualificarsi ai quarti di finale di Coppa Italia, sono serviti anche due tempi supplementari. Ebbene, l’ultima volta che tale si è verificato è stato il 22 luglio, appunto in casa contro i Viola, in una gara finita 0-0.

Per di più, oggi, come già annunciato, l’ex Tottenham è stato impiegato nell’inedito ruolo di regista basso. Senza peraltro sfigurare, ma senza neanche eccellere. Che possa essere una sorta di ‘nuovo acquisto‘? Difficile dirlo. Oramai il calciatore è ai ferri corti sia con Conte sia con la dirigenza, ma all’orizzonte non si vedono spiragli di una cessione.

Commenti