IL CASO – “Non mi esulti in faccia, ti ammazzo”. La minaccia di Bonucci a Mozzillo vale… 10 mila euro


Potrebbe avere una coda pesante a livello di giustizia sportiva il comportamento di Leonardo Bonucci immediatamente dopo il gol di Sanchez. Com’è ormai noto, il difensore della Juve, dopo il 2-1 interista, si è scagliato contro Cristiano Mozzillo, dirigente nerazzurro presente a bordocampo, con spinte e parole poco edificanti.

Il Tempo, oggi, riferisce le parole volate in quei momenti concitati: “Non mi esulti in faccia, che cazzo fai? Ti ammazzo”, avrebbe urlato Bonucci all’indirizzo di Mozzillo. “Ma cosa fai?”, la risposta del dirigente interista.

Intanto dalla Giustizia Sportiva a Bonucci arriva l’ammenda (ridicola) di 10.000 euro “per essersi, al 16° del secondo tempo supplementare, reso protagonista di un alterco con un dirigente della squadra avversaria che veniva dal medesimo strattonato; infrazione rilevata da un collaboratore della Procura federale”. Nessuna squalifica quindi.

Addirittura ammenda anche all’Inter di 5 mila euro “per avere omesso di impedire l’ingresso nel recinto di giuoco di un dirigente non inserito in distinta che sostava nelle vicinanze della panchina avversaria; infrazione rilevata da un collaboratore della Procura federale”.

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

1 min

Il primo appuntamento di precampionato è per martedì 12 luglio quando alle 18:30 l’Inter sfiderà il Lugano nella Lugano Supercup. Si tratta ormai di una consuetudine per i nerazzurri, che torneranno a sfidare la squadra svizzera – che ha chiuso al quarto posto l’ultima SuperLeague – come nel 2018, nel 2019, nel 2020 e nel 2021. […]