Sacchi: “L’Inter ha più di un piede in finale. E potrà sorprendere sia Real che City”


Arrigo Sacchi sulla Gazzetta dello Sport analizza così il primo atto della semifinale Champions Milan – Inter.
Più di un piede in finale. Anche se nel calcio non si può mai dire l’ultima parola, e tante sono le circostanze che ci ricordano questa regola aurea, l’Inter ha fatto un passo importante verso Istanbul. Il 2-0 nel derby contro il Milan è un segnale squillante. Vittoria meritata, quella dei nerazzurri, anche perché nel primo tempo i rossoneri non erano in campo. Mi spiego meglio: la squadra di Pioli mi ha parsa davvero irriconoscibile. Ha incassato due gol, ma potevano essere molti di più e se all’intervallo si è andati sul 2-0 lo si deve molto alla generosità dell’Inter che non ha affondato i colpi come avrebbe potuto. Dif­ficile spiegarsi il motivo di un simile approccio a una sfida tanto attesa: troppa tensione, troppo nervosismo? (…) L’Inter, che ha strameritato il successo, ha dimostrato di essere in palla sia fisicamente sia mentalmente. E questa vittoria certamente aiuterà tutto il gruppo a credere ancora di più nelle proprie forze e nelle proprie possibilità. La squadra di Simone Inzaghi, solida e organizzata, ha sfruttato al meglio gli errori dei rivali, ha costruito la manovra verticalizzando sempre sugli attaccanti che hanno svolto un gran lavoro, sia in fase offensiva sia in fase difensiva. Se proprio un’ombra si deve trovare nella prestazione dei nerazzurri, è quella di aver scelto di gestire la partita in certi momenti, soprattutto nella ripresa, quando probabilmente avrebbe potuto spingere ancora di più sull’acceleratore per chiudere definitivamente i conti. (…) C’è la partita di ritorno, d’accordo, c’è ancora una possibilità, ma per arrivare alla finale serve un’autentica impresa. In questo momento, dopo il primo round, l’Inter ha più di un piede in finale. E a Istanbul, con la qualità dei singoli a disposizione di Inzaghi, che si trovino di fronte il Real Madrid o il Manchester City, i nerazzurri potranno dire la loro. E magari sorprendere tutti”.

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Iscriviti al canale YouTube

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

2 min di lettura

Nel suo editoriale su Gazzetta dello Sport il giornalista Alessandro Vocalelli ha parlato dell’enorme valore delle seconde linee dell‘Inter per la prossima stagione, ma titolari nelle loro rispettive nazionali, come Frattesi, Asllani e Zielinski. «Andando più in profondità, la vera differenza con le concorrenti è forse – anzi soprattutto – nella “differenza” delle alternative. Con […]

1 min di lettura

Il sito Sportitalia.it fa il punto sul mercato dell’Inter.“Regna l’immobilismo apparente che sta contraddistinguendo le manovre sottotraccia di Piero Ausilio, ben consapevole del valore della rosa allestita e della fatica che toccherà alle avversarie per rivoluzionare i rispettivi organici per potersi avvicinare al livello dei Campioni d’Italia. L’Inter si è costruita il vantaggio di poter […]

1 min di lettura

Si è svolto ieri pomeriggio nella sede ufficiale del club l’incontro tra la dirigenza dell’Inter e Tullio Tinti, agente di Simone Inzaghi, per definire gli ultimi dettagli sul rinnovo dell’allenatore dell’Inter. Nessun commento rilasciato dal procuratore, che ha evitato i giornalisti presenti davanti all’ingresso prendendo un’uscita secondaria. Bisognerà attendere ancora qualche giorno per la firma […]

1 min di lettura

Bedy Moratti, figlia di Angelo e sorella di Massimo è intervenuta nel corso della puntata di “Primo Piano”, in onda su Telenord, dedicata al libro “La mia Inter” scritto dal compositore genovese Roberto Livraghi, per rispondere a una domanda sul futuro dell’Inter in relazione all’entrata futura di un nuovo Moratti, ecco cosa ha detto: “Se […]

2 min di lettura

Sacrificare Valentin Carboni per Albert Gudmundsson? Il 19enne appena rientrato dal prestito al Monza piace a Fiorentina, Atalanta e a diversi club stranieri. L’Inter lo valuta sui 30 milioni e con quei soldi si potrebbe tentare l’assalto a Gudmundsson. “Gudmundsson – scrive Gazzetta.it – piace perché relativamente giovane, solido fisicamente, con esperienza internazionale (37 presenze […]