La maturità di Lautaro: dalla rabbia per il cambio alla trasformazione in ultrà dalla panchina


Lautaro Martinez ha vissuto, come tutta l’Inter, una serata sulle montagne russe. Gara difficile per lui, come spesso gli succede quando gioca in coppia con Dzeko, barcamenandosi fra le marcature di De Ligt e Chiellini. Poi, però, il Toro è stato protagonista nell’episodio più importante: il rigore conquistato e poi trasformato da Calhanoglu che ha consentito all’Inter di pareggiare i conti quando l’inerzia sembrava decisamente volgere a favore della Juventus.

Prima arrabbiato, poi capopopolo

La trance agonistica di una partita giocata al cardiopalma gli ha procurato una reazione rabbiosa al momento del cambio deciso da Inzaghi sul finire dei tempi supplementari. Lautaro è stato sostituito da Sanchez e, come fa notare La Gazzetta dello Sport, non l’ha presa bene perché “voleva il gol, voleva mettere il sigillo al secondo titolo stagionale, come già successo in Supercoppa. E avrebbe anche voluto calciarlo quel rigore, ma Calhanoglu aveva già sequestrato il pallone”.

Poi, però, l’argentino ha dimostrato maturità una volta smaltita la delusione, diventando un vero e proprio ultrà in panchina. “Dopo il 3-2 di Perisic, il Toro ha avuto un diverbio a distanza con Pinsoglio e Bernardeschi, nel parapiglia che ha poi portato all’espulsione di Allegri. Ha incitato i compagni come un allenatore, ha invitato i tifosi a lanciare i cori negli ultimi minuti del match. E alla fine è stato tra i più scatenati della festa sotto la Nord. È stato capopopolo, come un anno fa fu Lukaku. E la stagione non è ancora finita…”.

Lascia un commento

Dalla stessa categoria

Lascia un like a Iotifointer.it

Classifica

Partite

Seguici sui social

News Inter

3 min

Il bilancio dell’Inter chiuso al 30 giugno 2021 aveva fatto registrare una perdita record nella storia del calcio italiano: 245,6 milioni di deficit. Un dato che obbligava i dirigenti nerazzurri ad implementare una strategia di riequilibrio dei conti, che viene analizzata oggi da La Gazzetta dello Sport. “Per migliorare i conti, i dirigenti nerazzurri hanno […]

1 min

Dopo la vittoria a Cagliari, Simone Inzaghi ha rievocato Perugia e dunque il campionato 1999-00. All’epoca, la sua Lazio era a -2 dalla Juventus prima in classifica, che all’ultima giornata perse in Umbria e regalò il titolo ai biancocelesti (con l’attuale allenatore dell’Inter che segnò il gol del vantaggio). Il Corriere della Sera ha intervistato […]

1 min

Battere la Sampdoria e sperare in una vittoria del Sassuolo: questa la sola combinazione utile all’Inter per non scucirsi di dosso lo scudetto. Ma quante probabilità ci sono che la combinazione necessaria ai nerazzurri per conquistare la seconda stella si concretizzi? Secondo il modello previsionale Stats Perform, la squadra di Simone Inzaghi ha esattamente il 19,4% di chance di laurearsi campione d’Italia. Il Milan, invece, può fare […]